Ibride e Elettriche

DS4: debutto nel 2021 come berlina con motorizzazione ibrida plug-in da 225 Cv

Il marchio DS amplierà presto la propria offerta di prodotto, per ora limitata ai Suv DS7 e Ds3. L’obiettivo è quello di inserirsi nel mercato dell’automobile premium, riempiendo la maggior parte dei segmenti disponibili. Il prossimo progetto coinvolge la rinascita del modello DS4: sarà berlina con un aspetto molto audace e uno stile particolarmente sofisticato.

Per il debutto ci sarà da attendere fino al 2021. Per ora, tra i dettagli resi noti da DS, risultano luci a LED dalla sagoma caratteristica, l’auto inoltre sarà costruita sulla base della piattaforma modulare EMP2. Un’architettura che permette di ospitare diverse motorizzazioni senza compromettere lo stile, che rimarrà atletico. La prima versione disponibile dovrebbe essere quella plug-in da 225 Cv.

Più tecnologica e sicura

La nuova Ds4 sarà equipaggiata con un sistema di infotelematica inedito. I tecnici del marchio francese hanno sviluppato un’interfaccia il più simile possibile a quella di uno smartphone: ergonomica, fluida, reattiva e intuitiva in grado attraverso i widget di personalizzare la schermata a seconda delle necessità dell’automobilista. Il software è inoltre predisposto per supportare gli aggiornamenti attraverso la rete internet.

L’offerta di sistemi alla guida sulle auto DS ha raggiunto il secondo livello di autonomia. DS4 implementerà nuove funzionalità tra cui il sorpasso semiautomatico, la regolazione della velocità anche in curva e la raccomandazione anticipata della velocità indicata dai segnali stradali. Soluzioni d’avanguardia offerte da una sofisticata struttura formata da diversi radar perimetrali e una telecamera nella parte superiore del parabrezza. Tecnologie che saranno aggiunte anche per migliorare la dinamica di guida: le sospensioni si regoleranno in automatico in base alle condizioni del percorso.

Ibrida plug-in ma non solo

La nuova piattaforma DS (sviluppata dal gruppo PSA) consente di alloggiare sulla stessa linea di produzione diverse alimentazioni, grazie alla  modularità consentendo così di risparmiare molte risorse. Lo sviluppo della nuova struttura ha avuto come obiettivo principale quello di offrire vetture ibride plug-in senza compromettere lo spazio e l’abitabilità. La struttura è composta da un motore a benzina quattro cilindri da 180 Cv  abbinato a un motore elettrico da 110 Cv, il tutto gestito da un cambio automatico a otto rapporti.

La potenza del sistema ibrido raggiunge così il valore di 225 Cv. La batteria è stata migliorata e resa più efficiente, se carica permetterà a Ds4 di viaggiare per circa 50 km senza consumare una goccia di carburante. Non è stata trascurata la connettività: gli sforzi si sono concentrati su soluzioni che fossero immersive e pratiche senza che l’automobilista si distraesse dalla guida. La scelta è stata quello di implementare alcuni strumenti di realtà aumentata, con le informazioni di marcia e di intrattenimento che saranno come proiettate su asfalto.