Auto

Ferrari Roma shooting brake: ecco un render della familiare di Maranello

La Ferrari Roma rappresenta, tra le supercar del Cavallino Rampante, quella più discussa di sempre per via del suo stile inconfondibile sin troppo simile a quello di alcune vetture inglesi. Realizzata esclusivamente nella variante coupé, la vettura è stata oggetto di un importante rendering da parte del famoso disegnatore TheSketchMonkey, celebre per le sue ipotesi di design particolarmente simili e vicine alla realtà. In questo contesto, TheSketchMonkey ha modificato una Ferrari Roma trasformandola in una variante shooting brake.

La carrozzeria shooting brake, che unisce la linea di una coupé al posteriore di una station wagon, è da sempre un elemento che si apprezza o si odia. Di conseguenza i costruttori che nel corso degli anni hanno avuto il coraggio di utilizzarla sono ben pochi e tra questi troviamo proprio Ferrari con le sue FF (FerrariFour) e GTC4Lusso, due vetture uscite di produzione da diverso tempo e che probabilmente non avranno eredi diretti visto che la futura granturismo a 4 posti sarà declinata in formato SUV (Ferrari Purosangue).

Il designer americano evidenzia nel video come la sua variante shooting brake si ispiri direttamente alle Ferrari GT classiche, dove anche una familiare poteva coniugare uno stile distintivo a prestazioni da vera sportiva. La Ferrari Roma rappresenta il soggetto ideale per questo genere di ipotesi di design, dal momento che è uno dei modelli meno estremi del marchio di Maranello in commercio ed incarna il ruolo della granturismo da usare tutti i giorni.

L’integrazione di un volume posteriore meno accentuato coadiuvato da un pratico portellone potrebbe rendere la vettura ancora più pratica, aumentando notevolmente la capacità di carico. Secondo il disegnatore, la modifica troverebbe una sorta di continuità con le linee originali di Maranello senza essere troppo aggressiva e sgraziata. Il risultato è una vettura che appare molto vicina alla realtà.

A differenza delle sopracitate FerrariFour e GTC4Lusso, l’ipotesi di design dovrebbe però rinunciare alla seconda fila di posti e al maestoso motore V12. Una privazione decisamente degna di nota e difficile da digerire per i clienti più affezionati. Un’eventuale Ferrari Roma shooting brake dovrebbe pertanto utilizzare il propulsore attualmente installato sul modello di produzione, ossia il poderoso 3,9 litri V8 biturbo da 620 CV capace di bruciare lo scatto da 0-100 in appena 3,4 secondi e raggiungere una velocità massima di 320 Km/h.

Come accennato, non è chiaro quali siano i piani di Ferrari e non è da escludere in futuro l’arrivo di una vera sostituta della GTC4Lusso. Nel frattempo non rimane che attendere la commercializzazione del SUV ad alte prestazioni, “Purosangue che andrà a sfidare direttamente il campione di vendite Lamborghini Urus.