Auto

Hyundai M.Vision X, la concept car pronta per il Coronavirus

Hyundai Mobis (la divisione Hyundai dedicata ai ricambi) faceva sul serio quando ha presentato nei mesi scorsi un avveniristico veicolo elettrico a guida autonoma chiamato M.Vision X. In pochi avevano dato peso ai primi annunci, invece è pronta una versione concept che sarà presentata a breve durante la fiera IAA Mobility di Monaco (7-12 settembre).

Ma di cosa parliamo esattamente? Di un mezzo per il trasporto delle persone in città (tipo minibus) completamente automarizzato e robotizzato, con tutte le tecnologie all’avanguardia disponibili oggi. E, soprattutto, con la predisposizione al controllo dei passeggeri in ottica Coronavirus: e no, non è una battuta.

Come potete vedere dal filmato in fondo a questo articolo, l’M.Vision X prevede il controllo della temperatura prima di far accedere i passeggeri. Evidentemente, la casa madre considera il Covid una presenza fissa della nostra realtà anche nei prossimi anni e, vista la situazione attuale, non possiamo darle torto. Anche considerato che, oltre a verificare la temperatura, il veicolo provvede a sanificare l’ambiente dopo ogni viaggio tramite raggi ultravioletti.

Naturalmente, si parla di un mezzo a base elettrica che sfrutterà le quattro ruote sterzanti per muoversi facilmente negli spazi stretti e avrà schermi multifunzione dappertutto. Perfino i finestrini sono in realtà display che proiettano all’interno varie immagini e filmati durante il tragitto. Gli alloggi dei passeggeri sono invece progettati attorno a una colonna centrale anch’essa ricca di schermi interattivi. Durante il percorso, è possibile avviare su questa unità varie forme di intrattenimento come musica o videogame.

Parlando di guida autonoma di Livello 5, non è previsto alcun intervento da parte del guidatore che infatti risulta assente. Solo questo dettaglio fa capire quanto siamo distanti dall’effettiva messa in strada dell’M.Vision X: se perfino Tesla sta faticando a raggiungere l’obiettivo della guida 100% autonoma, figuriamoci quando potranno circolare simil-taxi senza conducenti.

Ma Hyundai Mobis non vuole sentire ragioni ed è convinta che il suo prototipo rappresenti davvero il futuro della mobilità metropolitana. Vedremo le impressioni in arrivo dal salone di Monaco e se davvero quanto annunciato nei trailer è funzionante. Per ora, l’M.Vision X sembra più un’idea perfetta per il cinema che un veicolo davvero realizzabile.