Tom's Hardware Italia
IT Pro

Cloud ibrido sempre più al centro dell’attenzione

Pagina 1: Cloud ibrido sempre più al centro dell’attenzione
Le basi delle soluzioni Cloud ibride vanno comprese meglio ma i top manager sono motivati a superare le barriere relative alla loro implementazione

Le aziende prevedono che più della metà dei loro applicativi e dei loro servizi girerà su sistemi cloud ibridi in media entro i prossimi tre anni. E' quello che afferma un’indagine condotta su scala globale di Avanade, società fornitrice di soluzioni tecnologiche, cloud e servizi gestiti per le aziende.

Dalla ricerca, condotta su 1.000 tra alti dirigenti, responsabili delle business unit e responsabili IT di 21 Paesi, Italia compresa, emerge inoltre che, sebbene aziende di ogni dimensione e area geografica considerino l’adozione di sistemi cloud ibridi una priorità, c’è ancora molta confusione rispetto al reale significato del termine cloud ibrido e agli strumenti necessari per predisporre la relativa implementazione.

Il cloud ibrido è percepito come una opportunità per ottenere un vantaggio competitivo

Nonostante i timori, reali o percepiti che siano, relativi ad aspetti di sicurezza e di privacy, osserva la società, si sta chiaramente profilando all’orizzonte una svolta nell’adozione di sistemi cloud ibridi. Chiaro però l'obiettivo: le aziende si aspettano dall’implementazione un vantaggio sensibile sui concorrenti diretti, all’interno dei settori in cui operano.

È interessante notare come, a fronte di una costante tendenza allo spostamento delle decisioni d’investimento in ambito IT al di fuori delle divisioni IT tradizionali, gli alti dirigenti siano le figure che maggiormente apprezzano il valore delle soluzioni cloud ibride, dimostrandosi anche le più motivate ad adottarle.

Essi, inoltre, si dimostrano più propensi dei responsabili IT nel pensare ad un immediato utilizzo delle applicazioni più ”critiche” (tra queste  data&analytics, applicazioni e-commerce o servizi a contatto diretto con il cliente) in ambienti cloud ibridi con il 32% in più.

Ma c'è anche il rovescio della medaglia. Dalla ricerca si evince infatti che le aziende devono ancora compiere un passo importante per realizzare questo vantaggio competitivo: quasi tutte, infatti, non hanno ancora sviluppato una strategia per l’uso del cloud ibrido come parte integrante della loro infrastruttura IT aziendale.

Vediamo alcuni dati: