Giochi in scatola

Giochi da tavolo: cosa mettere sotto l’albero di Natale

Il 2020 é stato un anno complesso per tutti, anche per il ramo editoriale dei giochi da tavolo. Tra le quarantene che hanno molto limitato le occasioni di incontro e la sospensione di una gran fetta delle fiere del settore, l’industria si é trovata spaesata a dover fronteggiare un periodo pieno di incognite. Ma, come ci ricorda lo spot televisivo di Amazon, “show must go on”: pur con qualche ritardo sul calendario delle uscite, gli editori non si sono tirati indietro, affrontando di petto la situazione pur di offrire a fan e giocatori nuove opportunità di sfoghi ludici. Approfittando dell’avvento delle festività, tiriamo le somme e celebriamo i titoli di recente uscita che meglio si prestano a finire sotto l’albero di Natale.

Unicorn Fever

Unicorn Fever

Rimanendo sul fatato, seppure con toni molto più cinici, ecco che fa la sua comparsa il nuovissimo Unicorn Fever, gioco di scommesse equestri interamente incentrato su ippodromi arcobaleno e unicorni obesi. Se il presupposto non lo rendesse già sufficientemente chiaro, Unicorn Fever non é un gioco pensato per bambini, piuttosto é l’evoluzione alleggerita e “social” del più intricato Horse Fever. Pur essendo un gioco da tavolo a tutti gli effetti, il titolo occhieggia infatti alle atmosfere conviviali e vivaci dei party game, trascinando i giocatori in un atmosfera di gioviale concorrenza e di fervente antagonismo. Oltre ad avere un design fenomenale, Unicorn Fever viene reso particolarmente memorabile dalla meccanica della corsa ippica, la quale imita alla perfezione la frenesia dei testa-a-testa tipici delle gare equestri. Durante la gara, i giocatori, impossibilitati ad agire, restano con il fiato sospeso, pregando che la loro scommessa vada a buon fine.

Si tratta di un prodotto dall’umorismo caustico, che spinge alla più bieca competitività e che indulge sull’abbrutimento dell’essere umano: decisamente il nostro genere di gioco! Facendo leva su quel black humor a la Monty Phyton che non stanca mai, Unicorn Fever si guadagna l’endorsement di Tom’s Hardware Italia, entrando a pieno titolo tra i titoli TOP che prima o poi bisogna provare.

Unicorn Fever, creato dagli italianissimi Lorenzo Silva e Lorenzo Tucci Sorrentino di Horrible Guild, é pensato per 2-4 giocatori dai quattordici anni in su e ha una durata prevista di circa un’ora.

  • Unicorn Fever è disponibile per l’acquisto online

Everdell

Everdell

Colorato, fiabesco, pieno di componenti di squisita fattura e un costo relativamente contenuto: Everdell é assolutamente in cima ai titoli che si potrebbero adattare alle feste in casa. É complesso, ma anche molto accessibile, un vero punto di incontro tra i giocatori casuali e quelli navigati che si impreziosisce con un immaginario narrativo dai toni fatati. I partecipanti interpretano animaletti che, abbandonando il loro originale rifugio incantato, esplorano i quattro angoli della foresta per fondare nuove e prosperose colonie abitative. Ben illustrato e con una presenza fisica memorabile, Everdell é un titolo che forgia con il suo carisma e con la sua presenza un ricordo destinato a durare nel tempo, anche perché l’allestimento semi-casuale della plancia di gioco permette di sperimentare opportunità ludiche sempre diverse.

Si tratta di un’esperienza pensata per 1-4 giocatori che, se supervisionata da qualcuno con un minimo d’esperienza nel boardgaming, può risultare godibile anche a giocatori di tenera età.

  • Everdell è disponibile per l’acquisto online

Tainted Grail

Tainted Grail: La Caduta di Avalon

I game designer polacchi di Awaken Realms sono ormai sinonimo di giochi articolati, pieni zeppi di miniature ultradettagliate e dalle dimensioni gigantesche. Tainted Grail non é affatto un’eccezione alla regola, considerando il suo peso di sette chili e il suo costo di €149,90! Stiamo parlando di un prodotto pensato per collezionisti e giocatori navigati, ma anche per gente che ama visceralmente i miniature games. Una nicchia piccola, ma incredibilmente appassionata. I contenuti valgono comunque ogni centesimo del prezzo di copertina, con un’attenzione per la qualità che tracima al di là delle sole pedine per estendersi alla grammatura delle plance e alle centinaia di carte illustrate ad arte. Ci sarebbe molto di cui parlare – cosa che abbiamo già fatto in occasione della recensione -, ma basti qui sapere che il gioco offre una visione tutta sua dei miti arturiani, creando un mondo post-apocalittico in salsa fantasy in cui anonimi campioni devono ergersi come ultima linea di difesa contro un male che sta infestando l’intero regno.

Tainted Grail figura tra i titoli TOP scelti dalla redazione di Tom’s Hardware Italia, un must che viene reso tale per la qualità delle sue componenti, per la profondità delle regole e per l’immensa, gigantesca, imponente rigiocabilità dell’esperienza ludica. Siamo i primi ad ammettere che non sia un’opera adatta a tutti, ma se figurate in quel pubblico che potrebbe apprezzare l’esperienza, questo gioco vi offrirà centinaia di ore di appagamento ludico.

Pensato per un pubblico adulto, Tainted Grail può soddisfare le passioni di gruppi composti da 1-4 persone. Va inoltre tenuto a mente che, considerando i tempi di allestimento e di gioco, una partita può tranquillamente portare via un paio di ore.

  • Tainted Grail è disponibile per l’acquisto online

Forgotten Waters

Forgotten Waters

Se il tempo di gioco non é un problema, allora puntate tutto su Forgotten Waters. Gioco semi-cooperativo a tema piratesco, Forgotten Waters si pone come esperienza vivace, umoristica e multimediale. Unica, a suo modo. Non solo gli scenari di gioco sono largamente gestiti da una web app apposita, ma l’interpretazione dei pirati inscena anche elementi rudimentali tipici del gioco di ruolo, con i partecipanti che sono tutti forniti di una scheda personaggio personalizzabile nel background e nella caratterizzazione. I giocatori, imbarcati sulla stessa nave, interpretano i diversi ruoli marinareschi e collaborano per raggiungere un obiettivo comune. Allo stesso tempo, ogni singolo membro dell’equipaggio deve tuttavia anche provvedere a portare avanti la propria trama personale, al costo di sconvolgere i piani condivisi e di mentire spudoratamente. Ogni singola partita dura dalle due alle quattro ore, ma i clementi game designer di Plaid Hat Games hanno inserito la possibilità di “salvare” il gioco in modo da preservarne l’avanzamento tra una sessione e l’altra

Forgotten Water può, facendo leva sulle regole opzionali, intrattenere 1-7 giocatori con un’età raccomandata di più di quattordici anni.

  • Forgotten Waters è disponibile per l’acquisto online

Roam: Missione nelle terre Arziane

Roam: Missione nelle terre Arziane

Se siete alla ricerca di un’esperienza aperta a tutta la famiglia, economica ed estremamente compatta, Roam: Missione nelle terre Arziane potrebbe fare per voi. Ambientato nel macrouniverso fantasy/steampunk ideato dal game designer Ryan Laukat, il gioco sfrutta estetiche e atmosfere leggere per introdurre un gioco strategico le cui regole elementari sono immediatamente comprensibili. In estrema essenza si potrebbe definire Roam come un “tetris” reimmaginato come gioco da tavolo, ma dietro alla facciata immediata ed elementare, il titolo manifesta degli sprazzi tattici che non possono che far felici anche gli strateghi più incalliti. Roam sta bene su tutto e su tutti, garantendo quel genere di esperienza ludica che magari non si fruisce intensamente per ore e ore consecutivamente, ma su cui é piacevole tornare nonostante il passaggio del tempo. É un evergreen dai colori pastello, sempre pronto ad accogliere con un sorriso i giocatori.

Pensato per partita da 30-45 minuti, Roam può coinvolgere 2-4 partecipanti a partita, bambini compresi.

  • Roam: Missione nelle terre Arziane è disponibile per l’acquisto online

Terminator Genisys: Rise of the Resistance

Terminator Genisys

In questo 2020 sono usciti tanti giochi ispirati a colossi del cinema d’azione: Lo Squalo, Shining, Back to the Future e persino Aliens, se contiamo la ristampa di Nemesis come un’alternativa off-brand. Dovessimo sceglierne uno soltanto, tuttavia, non potremmo che dare priorità a Terminator Genisys. Inutile negarlo, tra soft-reboot disastrosi e sequel al di sotto delle aspettative, i fan di Terminator meritano di essere un consolati e questo “dungeon crawler” giunge come una manna dal cielo. Ambientato nel pieno della guerra contro i robot, il titolo offre scenari cooperati in cui i giocatori, interpretando i membri della resistenza, combattono per liberare l’umanità dal freddo giogo meccanico di Skynet. Rise of the Reistance si dimostra tattico e appagante in autonomia, ma diviene ancor più complesso e sfaccettato se giocato assieme alla sua espansione, Fall of Skynet. Come se non bastasse, il gioco fa largo uso di plance di qualità e miniature dettagliate, il meglio che si possa desiderare per mettere in scena un paragrafo del brand che non é mai stato adeguatamente esplorato dai lungometraggi.

Mettendo le mani su Terminator Genisys: Rise of the Resistance potrete realizzare le fantasie guerriere di 1-4 giocatori dai quattordici anni in su.

  • Terminator Genisys: Rise of the Resistance è disponibile per l’acquisto online

Disney Villainous: Wicked to the Core

Disney Villainous – Wicked to the core

Disney Villainous é uscito alla fine del 2019, quindi raccomandarvelo andrebbe contro lo spirito di questa lista, tuttavia nessuno ci impedisce di parlarvi di Disney Villainous: Wicked to the Core, prima espansione del titolo che, tra le altre, si può giocare anche in autonomia. Wicked to the Core offre la possibilità di interpretare tre dei più grandi cattivi dei classici Disney – Ade, Dr. Facilier, la regina Grimilde – ed esorta i giocatori a fare di tutto per evitare che i buoni ottengano il loro lieto fine. Il titolo, insomma, sovverte le aspettative e, nel farlo, partorisce un gioco da tavolo particolarmente interessante. Sul piano tecnico, l’esperienza di gioco é terribilmente sbilanciata, con alcuni personaggi che sono mostruosamente avvantaggiati, ma il punto di forza di Disney Villainous non é tanto nella creazione di un prodotto perfetto, quanto la capacità di simulare con abilità l’esperienza del “villain” interpretato. In relazione ai materiali che contiene, Wicked to the Core ha lo svantaggio di un prezzo di copertina alto, tuttavia in questo periodo é anche molto facile trovarlo coinvolto in offerte convenienti.

Wicked to the Core é pensato per 2-3 giocatori, ma, se integrato con il gioco base, può tranquillamente raddoppiare la propria portata. Ogni partita dura poco meno di un’ora e l’età raccomandata é dai dieci anni in su.

  • Disney Villainous: Wicked to the Core è disponibile per l’acquisto online

King of Tokyo: Dark Edition

King of Tokyo: Dark Edition

King of Tokyo é ormai un classico dei dice game contemporanei. É leggero, veloce, immediato, inoltre sa appagare tanto i giocatori adulti che quelli molto giovani. Giocando sull’archetipo dei kaiju, ovvero dei mostri giganti che distruggono immancabilmente le città orientali, il titolo fomenta scontri titanici a base di grandinate di dadi. Dark Edition, edizione limitata, rivede i contenuti della versione base con una rinnovata veste grafica, nonché con nuovi e più raffinati materiali. A differenza del suo progenitore, questa nuova stampa introduce anche un paio di opzioni di gioco aggiuntive, scatenando opportunità strategiche prima impensabili. Se non avete in casa King of Tokyo, questa é la versione su cui dovreste mettere le vostre mani.

Il titolo é facilmente fruibile da chiunque al di sopra degli otto anni e prevede partite per 2-6 giocatori dalla durata di circa 30 minuti.

  • King of Tokyo: Dark Edition è disponibile per l’acquisto online

Gloomhaven

Gloomhaven

La bestia sacra, il titano dei board game. La fama di Gloomhaven é ormai totale, almeno nel giro dei giocatori più assidui. Per quanto Tainted Grail sia massiccio, Gloomhaven lo batte, raggiungendo i nove chili di scatola e più di 200 pedine mostro. É uno di quei giochi che, una volta spacchettato, ha bisogno di un organizer e di una dedizione religiosa, per essere tenuto in ordine, ma tanta diligenza non può che essere premiata da un’esperienza fantasy profonda come non mai, fermandosi ad appena un passo di distanza dall’invadere il campo del gioco di ruolo. Alimentato da numerosi scenari auto-narrati, il titolo si impegna enormemente nel creare situazioni di gioco imprevedibili e memorabili, arrivando a nascondere molti dettagli ai partecipanti pur di non anticipare alcun eventuale colpo di scena. Persino i personaggi giocabili sono sigillati in scatole, così che nessuno possa vederli prima dell’inizio della partita!

Se non conoscete Gloomhaven, vi invitiamo a leggere la nostra recensione. Se non per vagliarne l’acquisto, almeno per vedere fino a che punto sono riusciti a spingersi i giochi da tavolo.

  • Gloomhaven è disponibile per l’acquisto online

Draftosaurus

Draftosaurus

Un manipolo di imprenditori genetici si sfidano per creare il miglior zoo giurassico che l’umanità abbia mai visto. Sulla falsariga di Jurassic Park, ma con tinte molto più colorate, il titolo si pone come un manageriale da godersi a mente leggera, ancor meglio se in famiglia. Il suo costo molto contenuto e la semplicità delle sue regole fanno sì che Draftosaurus sia tra i giochi da tavolo più accessibili del 2020, dimostrandosi un’opzione perfetta per tutte quelle persone che, pur non volendosi impegnare troppo nell’esplorare il panorama selvatico del boardgaming, desiderano cimentarsi in qualcosa che vada oltre ai giochi di carte. Particolarmente interessante é la fase di “draft”, la quale permette ai giocatori di attingere a uno stesso bacino di risorse preistoriche, di fatto ponendoli davanti a un bivio insidioso: meglio sconvolgere i piani degli avversari o fare di tutto per ottimizzare i propri?

Draftosaurus é un pensato per intrattenere 2-5 giocatori con partite lampo da 15 minuti circa e i bambini sono i benvenuti.

  • Draftosaurus è disponibile per l’acquisto online

Couleurs de Paris

Generico giochi in scatola

Van Gogh, Manet, Renoir sono solo alcuni dei grandi artisti interpretabili in Couleurs de Paris. Il titolo, un gestionale fresco e brioso, mette infatti i giocatori nei panni di maestri di bottega che gareggiano per contendersi il premio di miglior pittore di Montmartre. A ogni turno si rende necessario pianificare attentamente le proprie mosse per inviare i propri assistenti per i negozi di Parigi a reperire i colori primari, nonché bisogna trovare il tempo per miscelarli e applicarli su tela, il tutto mentre la plancia di gioco continua a evolvere e mutare. Couleurs de Paris ha avuto la sventura di uscire a inizio anno, finendo con il passare in secondo piano, ma é nondimeno un prodotto degno di nota, capace di introdurre i neofiti nel panorama di un genere di giochi in scatola che é solitamente riservato ai veterani. I materiali vivaci, le grafiche uniche e un vago approccio didattico sono tutti valori aggiunti.

Couleurs de Paris non é certamente il gestionale più articolato e profondo che esista, ma proprio per questo risulta accessibile anche ai giovani giocatori, magari già a partire dai dieci anni. Le partite sono pensate per 2-4 giocatori e durano circa 60 minuti.

  • Couleurs de Paris é disponibile per l’acquisto online

Sierra West

Sierra West

Abbiamo parlato di pirati, ora invece ci tocca esplorare i paesaggi incontaminati del Nevada dei bei tempi che furono. Sierra West propone infatti quattro scenari di gioco con cui esplorare tutti gli archetipi western tipici dell’immaginario collettivo: quello dei coloni agricoltori, dei cercatori d’oro che setacciano forsennatamente i fiumi, dei minatori che usano sconsideratamente la dinamite e, ovviamente, anche quello dello sceriffo a caccia di briganti. La grafica e i materiali sono impeccabili e l’idea di creare buona parte della plancia di gioco con carte pronte da essere rivelate é sorprendentemente appagante, nella sua semplicità. Si tratta di un board game che potrebbe essere tranquillamente accorpato nel cosiddetto genere “german”, con pochi elementi aleatori e una grande dose di pianificazione, dettaglio che potrebbe scoraggiare i giocatori occasionali, ma che certamente é in grado di far felice una fetta di pubblico notoriamente esigente.

L’esperienza di Sierra West é pensata per offrire partite da 60 minuti circa a 1-4 pionieri dai quattordici anni in su.

  • Sierra West é disponibile per l’acquisto online

Super Cats

Generico giochi in scatola

Studio Supernova sta progressivamente intensificando la sua presenza nella scena editoriale italiana dei giochi da tavolo e il suo catalogo si é arricchito negli ultimi mesi di titoli più che autorevoli. Super Cats non é tra questi. Pur non potendosi definire un prodotto autoriale, la forza di Super Cats si cela nell’estrema semplicità delle sue meccaniche, basate per intero sulla morra cinese, nonché nella sua adorabile estetica. Il gioco, diviso in due fasi, vede tutti i partecipanti in possesso di una colonia di gatti che deve essere trasformata in una squadra supereroistica. Una volta che uno dei giocatori riesce nell’impresa, il titolo si trasforma in un tutti contro uno ove i giocatori eliminati interpretano congiuntamente un enorme robo-cane pronto a distruggere la squadra di campioni felini. Immaginatevi i power rangers, ma in salsa siamese. Il gioco ha un prezzo di copertina molto basso, dimensioni compattissime e permette partite tanto veloci da poter essere interamente svolte nei ritagli di tempo tra un impegno e l’altro.

Super Cats é un titolo per 3-6 giocatori che, su carta, é consigliato per gli otto anni in su, ma che probabilmente può essere goduto anche da un pubblico ancor più giovane.

  • Super Cats é disponibile per l’acquisto online

Kill The Unicorns

Generico giochi in scatola

Premiato a Lucca Changes come miglior gioco da tavolo dell’anno, Kill The Unicorns ci riporta al tema con cui abbiamo aperto la lista: gli unicorni. Nonostante l’evidente punto comune, i due titoli sono nondimeno estremamente diversi. Se Unicorn Fever é stato progettato come board game articolato e cinico con cui allietare gli adulti, quello distribuito da Raven é un prodotto che, pur preservando il cinismo, mira a mettere in campo una creatura che funga da ponte tra giocatori di ogni età. Kill The Unicorns é un gioco di carte dalle illustrazioni strepitose che ricorda vagamente un poker texas holdem in salsa fantasy nel quale ogni partecipante deve investire le proprie risorse per acquisire nuove unicorni cosí da organizzare combinazioni equine sempre più prestigiose. Kill The Unicorns é l’opera di debutto della casa editrice vicentina Primus Games, la quale si sta dimostrando sin da subito un publisher ambizioso da tenere d’occhio, pronto a immettersi nel mercato dei giocatori occasionali con prodotti di qualità che possono fare colpo su tutta la famiglia.

Con partite da 35 minuti circa, Kill The Unicorns é progettato per 3-6 giocatori, dando meglio di sé quando fruito in 4-5. L’età raccomandata dalla scatola, puramente indicativa, suggerisce che la fascia anagrafica ideale per approcciarsi al titolo sia dai dieci anni in su, ma si potrebbero anche azzardare partite con un pubblico leggermente più giovane. In alternativa, per i più piccoli, lasciate perdere il gioco da tavolo e piuttosto procuratevi l’adorabile peluche del pigicorn, il maiale unicorno.

  • Kill The Unicorns é disponibile per l’acquisto online, così come anche il pigicorn