Cultura Pop

Tutti i nemici di Spider-Man al cinema

Spider-Man: Far From Home sta facendo vibrare il nostro senso di ragno, specialmente dopo il finale strappalacrime di Avengers: Endgame. A tenere banco, oltre il nostro tessiragnatele a zonzo per i canali di Venezia, è anche l’apparizione di un nuovo personaggio al fianco di Spidey: Mysterio. Da quanto mostrato nei trailer, sembra che diversamente da quanto visto nei fumetti, tra i due potrebbe esserci una collaborazione, quindi aspettiamo a definirlo il villain del film. E Peter ha bisogno di aver un po’ di aiuto, visto che i nemici di Spider-Man al cinema sono stati davvero parecchi.

Anzi, in previsione del ritorno dell’amichevole Uomo-Ragno di quartiere nelle sale cinematografiche, quale modo migliore di ingannare l’attesa che ricordare i diversi nemici di Spider-Man al cinema?

Green Goblin (Spider-Man, 2002)

Il primo capitolo della trilogia di Sam Raimi interpretata da Tobey Maguire portò in scena uno dei rivali storici di Parker. Magistralmente interpretato da Willem DaFoe, Norman Osborn è il padre di un amico fraterno di Peter, Harry, proprietario di un’azienda di armamenti militari che, in seguito al contatto con un gas di sua produzione, diventa un uomo malvagio e violento. Utilizzando il modello di un esoscheletro da combattimento pensato per l’esercito, Osborn si crea una seconda identità da criminale, seminando il terrore a New York, sino allo scontro finale con Spider-Man. Mettici che era il primo film al cinema di Spider-Man, mettici che DaFoe a fare il pazzo è perfetto, Green Goblin è uno dei migliori nemici di Spider-man al cinema

Octopus (Spider-Man 2, 2004)

Tobey Maguire e Sam Raimi tornano a raccontare le peripezie dell’Arrampicamuri nel 2004, e per non perdere il confronto con la pellicola precedente serve un cattivo all’altezza delle aspettative. Alla fine la scelta ricade su Otto Octavius, geniale scienziato animato da buone intenzioni, che con l’ausilio di quattro braccia robotiche, integrate al suo sistema nervoso tramite una IA controllata da un chip, realizza i propri esperimenti. Durante un test sulla fusione a freddo, un incidente uccide la moglie Rosy e salda le braccia meccaniche al suo corpo distruggendo il chip di controllo, cambiando radicalmente Octavius, ora ossessionato dal completare l’esperimento. Divenuto Doc Octopus (grazie al soprannome imposta dal Daily Bugle), lo scienziato ingaggia una seri di scontri con Spider-Man, sino alla redenzione finale. Perfetta la scelta di Alfred Molina come interprete

Uomo-Sabbia (Spider-Man 3, 2007)

Per Spider-Man 3, Sam Raimi decidere di mettere il Tessiragnatele in seria difficoltà, ed ecco che ci troviamo con ben tre avversari per il nostro Parker. Ad aprire le danze è il travagliato Flint Marko, criminale per esigenza, che fugge dalla prigione per correre al capezzale della figlioletta gravemente malato. Durante la fuga, però, finisce all’interno di un silos in cui si sta conducendo un esperimento di accelerazione delle particelle, e Marko finisce apparentemente dissolto. In realtà, l’esperimento ha modificato le sue cellule rendendole simili alla sabbia, dandogli la capacità di modificare il proprio corpo a piacimento. Interpretato da Thomas Haden Chuch, Flint Marko si rivela il vero assassino di Zio Ben!

Venom (Spider-Man 3, 2007)

Topher Grace presta il volto a Eddie Brock, rivale in amore e nel lavoro di Peter Parke nel terzo capitolo della trilogia di Raimi. Geloso per il ruolo di Parker come fotografo preferito del Bugle, Brock diventa l’ospite perfetto del simbionte alieno che aveva inizialmente trasformato Parker in una versione spaccone dell’amichevole Uomo-Ragno di quartiere. Nella visione di Raimi, Venom diventa il più pericoloso avversario di Spider-Man, capace di convincere Marko ad allearsi per uccidere Parker!

New Goblin (Spider-Man 3, 2007)

Quando Harry Osborn (James Franco) scopre che Spider-Man è Peter Parker, non riesce a credere che il suo amico abbia assassinato il padre, il Green Goblin del primo film. Inizialmente intenzionato a rovinare la vita al suo vecchio amico, quando Harry scopre la verità sulla morte del padre, diventerà l’unico alleato di Spidey in questa trilogia, con un finale struggente.

I Nemici che avremmo potuto vedere

Raimi avrebbe voluto fare uno Spider-Man 4, in cui sarebbero comparsi nuovi nemici di Spidey, tra cui l’Avvoltoio (scelto John Malcovich come interprete) e Lizard, sfruttando la presenza del dottor Connors nelle precedenti pellicole, interpretato da Dylan Baker. In seguito si era ipotizzata l’arrivo di Carnage (Robert Knepper per il ruolo), ma le idee di Raimi non presero mai vita. Almeno, non in suo film, visto che questi personaggi sono diventati tutti nemici di Spider-man al cinema

Lizard ( The Amazing Spider-man, 2012)

Personaggio apparso inizialmente nella trilogia di Raimi nella sua forma umana, il dottor Curt Connors è l’alter ego umano di Lizard. Dopo esser stato interpretato nella sua forma positiva da Dylan Baker, è toccato a Rhys Ifan mostrare il lato feroce del personaggio, nel primo film di Mark Webb sul Tessiragnatele . Nel tentativo di far ricrescere il braccio perso in un incidente, Connors mescola il proprio DNA a quello di una lucertola, ma le conseguenze non sono proprio quelle sperate. Interessante dinamica alla Jekyll e Hide, Lizard è uno dei più interessanti nemici di Spider-Man al cinema

Electro  (The Amazing Spider-man 2, 2014)

Nientemeno che il premio Oscar Jamie Foxx viene chiamato in causa per dare vita a Maxwell Dillon, nemico dell’Arrampicamuri in grado di emettere scariche elettriche. Nel film il personaggio perde la sua vene criminale, diventando un timido scienziato della OsCorp che ottiene il potere dopo esser finito in una vasca contenente delle anguille elettriche geneticamente modificate. Più vicino stilisticamente alla controparte dell’universo Ultimate che all’originale di Terra-616, questo Electro ha dato filo da torcere al nostro Parker

Green Goblin (The Amazing Spider-man 2, 2014)

Torna lo spettro della famiglia Osborn anche nella gestione Webb delle avventure cinematografiche di Spider-Man. Harry Osborn, vecchio amico di Parker, scopre dal padre di soffrire di una rara malattia, e che solo il siero dei ragni oggetti di un esperimento della OsCorp (gli stessi che hanno potenziato Parker) potrebbero guarirlo. Intenzionato a salvarsi, Harry si allea con Electro per sconfiggere Spider-Man e rubarne il sangue.  Nello scontro, prende vita una delle scene più strazianti della vita (anche fumettistica) di Spidey

Rhino (The Amazing Spider-Man 2, 2014)

Paul Giamatti in Columbia Picture's "The Amazing Spider-Man 2," starring Andrew Garfield and Emma Stone.

Ebbene si, anche Aleksei Sytsevich ha avuto il suo piccolo passaggio sullo schermo! Mostrato inizialmente come un semplice rapinatore russo, il faccione di Paul Giamatti è ricomparso nelle scene finali del film nel suo ruolo di Rhino, anche se in versione Ultimate, ossia con un’armatura. L’idea, lanciata nel film, era di dare vita ai Sinistri sei, progetto mai realizzato

Avvoltoio (Spider-Man: Homecoming, 2017)

Per l’ingresso da solista nel Marvel Cinematic Universe, lo Spider-Man di Tom Holland deve affrontare nientemeno che Adrian Toomes, ossia l’Avvoltoio. Interpretato dal decano degli attori da cinecomic, Michael ‘I am Batman’ Keaton, Toomes è un uomo che sceglie di reagire alla disperazione di una ditta in fallimento dopo la Battaglia di New York diventando un fabbricante di armi basate su tecnologia chitauri. Keaton semplicemente monumentale!

Shocker (Spider-Man: Homecoming, 2017)

Ben due versioni del nemico di Spider-Man compaiono in questo film, Herman Schultz (Bokeem Woodbine) e Jackson Brice (Logan Marshall-Green). Brice ha anche un abbigliamento che ricorda il costume del personaggio nei fumetti, e utilizza una versione modificata dei guanti di Crossbones (Captain America: Winter Soldier) che emettono scarica di energia, come l’originale fumettistico.

Il riparatore (Spider-Man: Homecoming, 2017)

Interpretato da Michael Chernus, Phineas Mason è il geniale socio di Toomes, colui che costruisce le armi che la banda rivende ai criminali. Una delle trasposizioni più fedeli di un personaggio dei fumetti all’interno del Marvel Cinematic Universe

Mac Gargan (Spider-Man: Homecoming, 2017)

Michael Mando interpreta uno degli sgherri della banda di Toomes, MacDonald ‘Mac’ Gargan, il primo Scorpione, uno dei primi e più letali nemici di Spider-Man

Kingpin (Spider-Man: Un nuovo universo, 2018)

Non si può parlare dei nemici di Spider-Man al cinema senza menzionare Kingpin, uno dei più irriducibili avversari di Spidey e degli eroi urbani di casa Marvel. Nel meraviglioso film d’animazione Un nuovo universo, Wilson Fisk è villain per eccellenza (ispirato alla visione di Bill Sinkiewicz), spietato eppure umano, mosso principalmente dalla voglia umana di ritrovare ad ogni costo le persone amate.

Lapide e Scorpion (Spider-Man: Un nuovo universo, 2018)

Fugace apparizione anche per Lonnie Thompson Lincoln, durante la rissa in casa di Zia May. Assieme ad altri membri della gang di Kingpin, il grigiastro ganster si guadagna la sua scazzottata di celebrità, affiancato da Mac Gargan, alias Scorpion

Prowler (Spider-Man: Un nuovo universo, 2018)

Lo zio del protagonista Miles Morales, Aaron Davis, è la versione Ultimate di Prowler, un criminale che nel film viene arruolato da Kingpin per fermare Spider-Man, sino a che non scopre la verità sulla sua identità

Carnage (Venom, 2018)

Non affronta Spider-Man, visto che è nel film di Venom solista, ma la presenza di Cletus Kasady nella scena post-credit delle avventure dell’Eddie Brock interpretato da Tom Hardy è uno dei momenti più emozionanti della pellicola Sony. Non lo vediamo nella sua versione potenziata dal simbionte, ma l’espressione da folle di Cletus, interpretato splendidamente da Woody Harrelson, ci lascia presagire che un seguito di Venom potrebbe vedere Carnage in azione!