Schede Grafiche

Temperatura, rumorosità, consumi e verdetto

Pagina 4: Temperatura, rumorosità, consumi e verdetto

Per misurare la temperatura, la rumorosità e i consumi a pieno carico delle schede video abbiamo deciso di eseguire un loop di benchmark di Metro Exodus a risoluzione 4K, così da simulare una sessione di gioco e avere dei dati reali su cui basare le nostre valutazioni. Per leggere i valori ci siamo affidati al software GPU-Z.

Temperatura

In seguito ad alcune segnalazioni, abbiamo rilevato nuovamente le temperature della scheda. Qui sotto trovate le nostre considerazioni, aggiornate in luce dei nuovi risultati.

In idle la ROG Strix RTX 3070 Gaming OC fa registrare una temperatura di 27 gradi con modalità 0dB attiva, inferiore a quella della Founders Edition di ben 7 gradi centigradi. Sotto stress la scheda raggiunge invece i 62 gradi, un ottimo risultato di 11 gradi inferiore rispetto a quello della variante proposta da Nvidia.

Rumorosità

Per misurare la rumorosità abbiamo posizionato il fonometro a 15cm dal centro della scheda, in posizione perfettamente perpendicolare. I valori ottenuti non sono assoluti, in quanto non abbiamo effettuato le nostre rilevazioni all’interno di una camera anecoica, ma ci aiutano a capire quanto è rumorosa la scheda in confronto alle altre schede che abbiamo provato.

Detto questo, sotto carico la ROG RTX 3070 Gaming OC fa registrare un valore di 45,8dB, superiore a quello della RTX 3070 FE di 4,7dB e, in generale, più alto di tutte le altre RTX che abbiamo testato. In idle invece abbiamo una rumorosità di 33,1dB, ma come sempre si tratta del rumore della piattaforma e dell’ambiente circostante, in quanto la modalità 0dB tiene le ventole della scheda completamente ferme.

Consumi

La ROG Strix RTX 3070 Gaming OC sotto stress arriva ad assorbire 276,1 watt; sono circa 50 watt in più rispetto alla Founders Edition, ma il valore è perfettamente in linea con il TDP di 280W dichiarato da Asus. In idle invece i consumi si assestano sui 13,6 watt.

Verdetto

La Asus ROG Strix RTX 3070 Gaming OC è una scheda esteticamente d’impatto che non sfigurerà all’interno di nessuna build. Le dimensioni sono davvero importanti, quindi dovrete prendere bene le misure se avete un case poco spazioso o avete altre schede di espansione negli slot PCIe. Così come le dimensioni, anche il peso della scheda non è trascurabile, Asus avrebbe potuto inserire nella confezione un sostegno aggiuntivo.

Per quanto riguarda le prestazioni, la ROG Strix RTX 3070 Gaming OC migliora nel complesso del 4% circa quanto offerto dal modello Founders Edition, quindi non possiamo che riaffermare quanto già detto nella recensione dedicata: questa scheda è la soluzione perfetta per chi vuole giocare in Quad HD e approcciarsi al 4K, sia con che senza Ray Tracing e DLSS.

Tuttavia a fronte di questo incremento prestazionale (+4%), il consumo energetico aumenta del 23% rispetto alla scheda Founders Edition. Inoltre il prezzo di listino della ROG Strix RTX 3070 Gaming OC è di 765 euro, un prezzo che la rende difficilmente consigliabile: costa 245 euro in più rispetto alla RTX 3070 Founders Edition, e 55 euro in più rispetto alla RTX 3080 Founders Edition. Certo, le Founders Edition al momento sono praticamente introvabili, ma non possiamo non considerare questi numeri. Se volessimo considerare il quadro completo potremmo aggiungere che le temperature della scheda sono ottime, ma di fatto anche quelle della Founders Edition non sono un problema.

Asus dovrà rivedere il prezzo di questa ROG Strix RTX 3070 Gaming OC, poiché avrebbe poco senso pagare il prezzo della fascia superiore per un prodotto di fascia inferiore. A un prezzo superiore, ma non di molto (circa un centinaio di euro), rispetto alla RTX 3070 FE, questa Strix sarebbe fantastica.