Tom's Hardware Italia
Software

Google aggiunge il supporto ai Joy-Con in Chrome OS

Google ha introdotto in Chrome OS il supporto ai Joy-Con Nintendo. Le due aziende stanno forse collaborando allo sviluppo di Yeti?

In un recente aggiornamento per il proprio sistema operativo Chrome OS, Google ha inserito tra le altre novità il supporto al controller Nintendo Switch Pro e a diverse configurazioni Joy-Con.

Google potrebbe quindi avere in programma di farvi giocare con i controller Nintendo, magari sulla sua nuova console di cui ha rilasciato un teaser trailer qualche giorno fa. Nella stessa occasione vi avevamo parlato anche di un controller realizzato da Google stessa e brevettato nell’ottobre 2018, e l’introduzione del supporto a Joy-Con e Switch Pro potrebbe semplicemente significare che sarà possibile usare Yeti (questo il nome in codice della console) anche con i gamepad della concorrenza.

Al momento non si sa molto sulla piattaforma, se non che verrà svelata alla GDC il prossimo 20 marzo. Potrebbe trattarsi di un prodotto basato su Chrome OS e in grado di fare lo streaming dei giochi tramite Chrome, qualsiasi sia il dispositivo in uso: PC, tablet e magari anche smartphone. Abbiamo fatto il punto della situazione su “Yeti” in questo articolo.

Nintendo negli ultimi tempi è più collaborativa di quanto lo sia stata in passato, in Cina ha stretto una partnership con Nvidia per lo streaming di giochi e ha lavorato con altre aziende per portare alcune sue IP nel mercato mobile. Nulla esclude che abbia fatto un accordo anche con Google per un servizio di streaming dei propri titoli basato su Chrome.

C’è anche da dire che non è la prima volta che vediamo i controller Nintendo usati su altre piattaforme: per fare un esempio pratico, Switch Pro è supportato nativamente da Steam ed è possibile usarlo per giocare su PC senza nessun software aggiuntivo, basta collegarlo tramite cavo o connessione Bluetooth. Sono comunque tutte supposizioni, per capire davvero perché l’azienda di Mountain View abbia introdotto il supporto ai controller di Nintendo Switch dovremo aspettare il tanto atteso annuncio di Google alla GDC 2019.