Schede Grafiche

GPU Arc Alchemist, ecco perché Intel ha scelto i 6nm di TSMC

I dirigenti di Intel, tra cui Raja Koduri, hanno parlato con ASCII.JP della prossima linea di GPU ARC Alchemist, svelando che il motivo principale che ha spinto l’azienda a scegliere TSMC era la capacità di produzione.

Come riporta WCCFTech, Intel ha parlato molto delle sue architetture grafiche HPC e HPG che includono le GPU Ponte Vecchio e ARC. Ci concentreremo sui dettagli riguardo le GPU Intel ARC, poiché la maggior parte dei dettagli della GPU Ponte Vecchio sono già noti. La prima cosa di cui si è parlato è il motivo per cui Intel ha scelto TSMC rispetto ai propri Fab per produrre le GPU ARC.

Il motivo dichiarato è che la massima priorità è stata data al processo che offriva una buona capacità produttiva. Il nodo di Intel non sembrava adatto alle GPU ARC a causa della capacità insufficiente: sono state prese in considerazione anche altre caratteristiche come il costo e la società ha deciso che era meglio affidare la produzione a TSMC in quanto il suo nodo N6 (6 nm) offriva il miglior equilibrio.

Per la prossima generazione Intel si porrà nuovamente queste domande e resta da vedere se l’azienda tornerà ai propri Fab per la produzione delle GPU ARC Battlemage o se continuerà con TSMC sul suo nodo N5 o N4.

Intel afferma inoltre che la sua architettura Xe-HPG è molto scalabile e sappiamo per certo che i due chip in arrivo nel primo trimestre del 2022 offriranno rispettivamente 32 e 8 core Xe.

Parlando delle schede grafiche ARC Desktop, sembra che Intel abbia già spedito il suo progetto ai suoi partner. Secondo l’intervista, Intel sta attualmente indagando se valga la pena lanciare un solo modello simile alla Founders Edition di NVIDIA o consentire ai partner (ODM) di produrre le proprie varianti personalizzate. Quest’ultimo sembra essere quello verso cui Intel è più incline, ma abbiamo già visto il design di riferimento, quindi entrambe le opzioni sono aperte per Intel.

Intel ha inoltre confermato la tecnologia XeSS sarà retrocompatibile con le GPU DG1 e le iGPU dei Tiger Lake, basate su Xe-LP.Ci sono state alcune speculazioni sulla tecnologia Xe-Link e su come potrebbe essere utilizzata per far girare le GPU ARC in configurazioni multi-GPU, tuttavia Intel ha confermato che la tecnologia è realizzata solo per le GPU Xe-HPC Ponte Vecchio.

In base alla timeline, la gamma Xe-HPG Alchemist competerà con le GPU NVIDIA Ampere e AMD RDNA 2 poiché entrambe le società dovrebbero lanciare i loro prodotti di nuova generazione entro la fine del 2022. Le GPU Xe-HPG ARC saranno in arrivo anche sulla piattaforma mobile e saranno presenti nei notebook Alder Lake-P.