Computer Portatili

Microsoft, Windows 10 versione 2004 arriva finalmente anche sui dispositivi Surface

Lo scorso maggio, Microsoft ha pubblicato un nuovo importante aggiornamento per Windows 10 che portava il sistema operativo alla versione 2004 ed introduceva una serie di interessanti novità, come una nuova versione del Windows Subsystem for Linux (WSL), le nuove DirectX 12 Ultimate, che consentiranno agli sviluppatori di impiegare funzioni come il variable rate shading, mesh shader ed altro ancora, la possibilità di leggere la temperatura della GPU dal Task Manager ed altro ancora. Tuttavia, come spesso accade, diversi utenti hanno riscontrato alcuni problemi, mentre altri, come i possessori dei dispositivi Surface, si sono trovati proprio impossibilitati ad effettuare l’aggiornamento a causa della funzionalità Always On, Always Connected.

Infatti, una nota pubblicata in precedenza dall’azienda riportava:

Errori o riavvii improvvisi su alcuni disponibili che usano la funzionalità Always On, Always Connected (sempre acceso, sempre connesso)

Alcuni dispositivi che utilizzano la funzione Always On, Always Connected potrebbero presentare problemi di compatibilità con Windows 10 versione 2004 (aggiornamento di maggio 2020). I dispositivi interessati che hanno più di una scheda rete Always On, Always Connected, come Microsoft Surface Pro 7 e Microsoft Surface Laptop 3, potrebbero ricevere errori o avere episodi di riavvio improvviso della macchina. Per salvaguardare la tua esperienza di aggiornamento, abbiamo applicato una sospensione di compatibilità sui dispositivi Windows 10 con firmware o driver affetti da questo problema.

Sembra che il problema sia stato risolto grazie all’aggiornamento KB4557957, offerto lo scorso 9 giugno, ma, tuttavia, i dispositivi interessati continuavano ad essere impossibilitati ad aggiornare il sistema operativo all’ultima versione. Come segnalato dai colleghi di Bleeping Computer, il blocco è stato definitivamente rimosso il 29 giugno e, nelle note, Microsoft ha specificato che sarebbe stato necessario attendere almeno 48 ore prima di poter ricevere l’avviso che invita a procedere con l’aggiornamento.

Attualmente il gigante di Redmond continua ad applicare alcuni blocchi verso diversi dispositivi, in modo che l’invito per procedere all’update venga offerto al momento giusto, cioè quando si è totalmente certi che la versione 2004 di Windows 10 non causi problemi agli utilizzatori. Recentemente l’azienda ha pubblicato la roadmap degli aggiornamenti sino al 2022, dandoci modo di sapere in anticipo quando saranno pubblicati tutti i principali update futuri.

Siete alla ricerca di una licenza di Windows 10 a basso costo? Su Amazon potete acquistarne una ad un prezzo veramente stracciato.