Storage

SSD Intel 320, un firmware risolverà il bug degli 8 MB

Intel renderà disponibile un nuovo firmware per risolvere un bug presente negli SSD della serie 320. Il problema è stato riscontrato da diversi utenti nelle scorse settimane, anche se su poche unità.

Nelle scorse settimane alcuni appassionati hanno segnalato sul forum Intel di aver perso dati in seguito a un’improvvisa interruzione di energia. Qualche utente ha addirittura scritto che la propria unità,  dopo il riavvio, si presentava come una soluzione da 8 MB (!). Alcuni  sono riusciti a ripristinare la capacità originaria del disco, perdendo tutti i dati.

Dopo le doverose indagini Intel è arrivata alla conclusione che alcune unità della serie 320 presentano questo comportamento, chiamato “Bad Context 13x Error“. L’azienda ha dichiarato di essere riuscita a riprodurre il bug con metodi di test complicati. 

Fortunatamente il problema si può risolvere attraverso un aggiornamento firmware che arriverà in futuro, speriamo il prima possibile. Attualmente il codice sarebbe nella fase finale di test, quindi non dovrebbe tardare a diventare disponibile per il download.

“Gli SSD Intel della serie 320 continuano a rimanere in vendita. Se sperimentate questo errore contattate il supporto clienti di Intel”, ha dichiarato Alan Frosty, portavoce per la divisione NVM solutions group.

Il consiglio nostro e di Intel è di fare il backup dei dati regolarmente, di seguire le corrette procedure di spegnimento del sistema e di evitare di collegare e staccare l’unità a caldo. Insomma, cercate di non maltrattare l’SSD!

Le unità della serie 320 sono dotate di un’interfaccia SATA II (3 Gbps) e controller proprietario. Gli SSD integrano memoria NAND Flash MLC a 25 nanometri e sono disponibili in sei modelli da 40, 80, 120, 160, 300 e 600 GB. Quest’ultimo modello offre prestazioni fino a 270 MB/s in lettura e fino a 220 MB/s in scrittura, per un prezzo di 1069 dollari.