Software

Steam Deck: il sistema operativo è già stato installato su altre console portatili

I developer kit del Steam Deck di Valve sono stati spediti alle varie software house da poche ore e, secondo un tweet del creatore di SteamDB – Pavel Djundik – il sistema operativo della console portatile è stato divulgato online. Anzi, apparentemente gli appassionati sono addirittura riusciti a farlo girare su altre console portatili.

La prossima console – un PC portatile in pratica – di Valve sarà dotata di SteamOS 3.0, una nuova versione della piattaforma basata su Linux dell’azienda. Sebbene SteamOS condivida somiglianze con l’app desktop di Windows, la prima era originariamente progettata per essere una piattaforma proprietaria: Valve voleva infatti creare delle vere e proprie “Steam machines”.

Come riporta PCGamesN, Djundik ha anche condiviso delle schermate del sistema operativo della console per affermare che la parte del software che riporta allo store è attualmente inaccessibile. Ovviamente, il programmatore si è poi affrettato a far notare che queste immagini non sono una novità, poiché i precedenti comunicati stampa di Valve hanno già mostrato l’interfaccia utente del dispositivo.

Sfortunatamente, il tweet di Djundik non include alcuna foto o fonte, quindi non sappiamo in che console le persone siano riuscite a far girare SteamOS 3.0 grazie a questa fuga di dati. Tuttavia, il mercato è già pieno di potenziali alternative a Steam Deck, come Onexplayer, Aya Neo e GPD Win, quindi è facile immaginare quali potrebbero essere i risultati.

Steam Deck è un PC portatile a forma di console, simile a Nintendo Switch, in grado di far girare quasi tutta la libreria Steam e con la possibilità di installare altri programmi e client, tra cui Xbox Game Pass. Tra le caratteristiche troviamo una CPU Zen 2, 16GB di memoria RAM e uno schermo da 7” con risoluzione 1200×800 (a 60Hz). La console uscirà a partire da dicembre 2021 e sarà distribuita nei mesi successivi. Esistono tre differenti versioni che sono caratterizzante dal tipo di archiviazione interna: quella base, da 419 euro, è provvista di una memoria eMMC da 64GB; quella da 549 euro ha un SSD NVMe da 256GB; quella da 679 euro infine ha un SSD NVMe da 512GB.