Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Overclock, frequenza, temperatura e rumorosità

Pagina 3: Overclock, frequenza, temperatura e rumorosità
Sapphire Nitro+ RX Vega 64 alla prova. Recensione della scheda video personalizzata dallo storico partner di AMD.

Overclock

La Radeon RX Vega 64 Nitro+ raggiunge il proprio limite molto dopo rispetto al progetto di riferimento grazie al dissipatore migliore. Si avvicina persino ai livelli prestazionali generalmente riservati ai modelli raffreddati a liquido. Non c'è davvero ragione per spingere la scheda più di quanto abbiamo fatto noi: otterrete solamente un maggior rumore.

Quando si tratta di impostare di frequenze leggermente maggiori – di avere prestazioni di poco superiori – alle spese di grandi aumenti nei consumi, nulla è cambiato da quando abbiamo raffreddato a liquido la RX Vega 64.

Temperature e frequenza

Usiamo il valore di temperatura della GPU perché è quello che riporta la telemetria del nostro sample. La temperatura del punto caldo è molto più alta. Perché? Potete leggere "L'undervolt migliora l'efficienza della Radeon RX Vega 64?". Sulla Sapphire RX Vega 64 Nitro+ queste letture si sono fermate a 13 °C più in alto, ma non hanno mai raggiunto un livello da causare problemi.

Persino con il nostro overclock massimo, il sensore dell'HBM2 riportava temperature sotto 80°C, che è ben all'interno dell'intervallo accettabile. La soluzione di raffreddamento di Sapphire mantiene la temperatura dove dovrebbe essere. La seguente tabella contiene la temperatura iniziale e finale con i valori di frequenza corrispondenti:

  Valore iniziale Valore finale
Banchetto aperto
Temperatura GPU 39°C 70°C
Frequenza GPU 1525 MHz 1507 MHz
Temperatura ambiente 22°C 22°C
Case chiuso
Temperatura GPU 41°C 70°C
Frequenza GPU 1529 MHz 1507 MHz
Temperatura aria nel case 24°C 43°C
Overclock (banchetto chiuso, Witcher 3 4K)
Temperatura GPU (~2944 RPM) 29°C 73°C
Frequenza GPU 1696 MHz 1643 MHz
Temperatura aria nel case 24°C 50°C

Temperatura vs. Frequenza

Per illustrare meglio le nostre rilevazioni abbiamo inserito temperature e frequenze nella fase di riscaldamento di 15 minuti del nostro sample nei grafici:

temp 01
temp 02

Analisi immagini all'infrarosso del retro della scheda

Per completezza, date un'occhiata alle temperature della scheda con diversi livelli di carico.

Gaming & Overclock

L'immagine termica ci mostra che tutte le aree della scheda rimangono abbastanza fresche grazie a un flusso d'aria adeguato. La RX Vega 64 Nitro+ è impostata per mantenere una temperatura della GPU di 70 °C, cosa di cui beneficia l'area sotto il package. I convertitori di tensione ricadono ben all'interno dell'intervallo accettabile, e i raddoppiatori di fase ricevono l'ulteriore raffreddamento del backplate.

infra 01

Le stesse osservazioni si applicano al nostro scenario con case chiuso, con le temperature della scheda che salgono solo di circa ~3°C.

infra 02

Se usiamo il nostro overclock massimo e regoliamo la velocità della ventola, finiamo con un flusso d'aria sufficiente per mantenere la GPU a ~73°C in un case chiuso. Questo malgrado un consumo di quasi 390W.

L'area appena sotto il package rimane sotto 80°C, anche se ci sono trasferimenti di calore misurabili dalla direzione dei convertitori di tensione. Alla luce di questo, la decisione di mantenere MLCC in questo modo ha senso. I convertitori di tensione e i loro 77 °C non rappresentano un rischio.

infra 03

Stress Test

Rispetto al nostro carico gaming, lo stress test riscalda un po' di più la scheda. La differenza è tuttavia marginale.

infra 04

In un case chiuso, la temperatura della scheda sale di un massimo di 2°C nei punti critici. Siamo impressionati da questo risultato.

infra 05

Riscaldamento e raffreddamento

Infine, osserviamo la fase di riscaldamento e raffreddamento. Le immagini illustrano bene da dove arriva la maggior parte del calore, e dove la soluzione di raffreddamento focalizza i propri sforzi.

infra 06
infra 07