Cuffie, auricolari e accessori

Microsoft Surface Headphones 2 | Recensione

Microsoft, con le Surface Headphones 2, ha creato una delle migliori cuffie con cancellazione attiva del rumore dell’anno. Non riescono a posizionarsi in cima alla classifica delle nostre preferenze, soprattutto dopo la prova di alcuni giorni fa delle Sony WH-1000XM4, ma offrono alcune caratteristiche uniche in grado di attirare l’attenzione.

Vediamo come si sono comportate durante la nostra prova.

Come sono fatte

Microsoft ha optato per un design circolare dei padiglioni, soluzione inusuale se consideriamo la maggior parte dei concorrenti, soprattutto se poi diamo un’occhiata nella parte interna dei cuscinetti che disegnano un incavo ovale per lo orecchie. Come conseguenza di questa scelta i cuscinetti sono ampi, una soluzione il cui impatto è molto personale: ad alcuni piacerà la superficie extra a contatto con la testa, che distribuisce meglio la pressione attorno alle orecchie, altri ne saranno invece infastiditi, soprattutto chi porta occhiali con aste spesse.

La forma tonda non è solo una scelta estetica, ma anche funzionale, poiché la superficie posteriore dei padiglioni ruota, funzionando come una grande manopola, per controllare volume e livello dell’ANC.

Tutti i pulsanti e connettori visibili sono posizionati nella parte posteriore del padiglione destro, e rispettivamente troviamo il connettore audio jack, la porta USB-C per la ricarica della batteria, un LED di stato, il pulsante di disattivazione del microfono e quello di accensione. La superficie esterna è sensibile al tocco.

Esperienza d’uso

L’imbottitura dei padiglioni è sufficientemente morbida e confortevole, anche se ci sono cuffie, come le ultime nate di Sony, che sono molto più morbide. Se non portate gli occhiali potrete tenere indossate le Surface Headphones 2 per molte ore senza problemi, mentre l’asta di un paio di occhiali potrebbe tendere a diventare fastidiosa dopo una sessione prolungata d’uso.

Comodo il tasto di disattivazione del microfono, che in abbinamento alla modalità passthrough vi permette, ad esempio, di parlare con qualcuno mentre siete impegnati in una call. La superficie sensibile al tocco, di entrambi i padiglioni, vi permette di controllare la riproduzione o l’attivazione dell’assistente vocale.

Fantastica la soluzione per il controllo del volume, che di regola ruotando la parte posteriore del padiglione destro, come se fosse una grande manopola. Non è una soluzione unica, l’abbiamo già vista su altri prodotti, ma tra le cuffie ANC di questo tipo è abbastanza speciale. Lo stesso si può fare con il padiglione sinistro, ma in questo caso si regolerà l’intervento dell’ANC (su 13 livelli), la disattivazione della cancellazione del rumore o l’abilitazione della modalità passthrough che usa i microfoni per amplificare i suoni circostanti.

Singolare invece la scelta di realizzare un’archetto fisso, che non permette di richiudere la cuffia per trasportarla in meno spazio. Infatti la custodia di trasporto, di alta qualità, è probabilmente più ingombrante del desiderabile. Se state cercando una cuffia con cui viaggiare, probabilmente non è questa che consiglieremmo, a meno che vogliate trasportarla al collo senza dovervi portare l’ingombrante custodia.

A tal proposito, i padiglioni si ruotano di 180 gradi, e oltre ad essere comodi da indossare perché si adatteranno a ogni testa, potrete anche appoggiarli ruotati sul vostro busto con l’archetto al collo.

Non manca un sensore che rileva quando toglierete le cuffie, per poi mettere in pausa la riproduzione musicale. Tuttavia l’intervento non è immediato, passeranno anche un paio di secondi prima che le cuffie si accorgano che le avete tolte.

Qualità ANC

La cancellazione attiva del rumore può essere regolata su 13 livelli ruotando la manopola sul padiglione sinistro. Una voce, e un bip, ci indica quando abbiamo raggiunto il massimo livello di cancellazione del rumore, ma non è semplice capire i differenti livelli. Abbiamo fatto una prova avviando una traccia di rumore bianco per poi ruotare la manopola il più lentamente possibile, concentrandoci sul modo in cui il rumore veniva filtrato. Abbiamo contato sei livelli, ma dobbiamo ammettere che dopo il terzo o quarto cambiamento era più difficile valutare se ci fosse un filtraggio superiore a ogni millimetro di movimento della manopola.

Abbiamo notato delle buone prestazioni non solo con il classico rumore di fondo a basse frequenze, ma anche nelle medie frequenze, area dove solitamente si posiziona la voce umana.

In ogni caso, la cancellazione del rumore è buona, anche se non al livello di Bose o Sony.

Qualità Audio

Non sono le migliori in termini di qualità audio, ma si difendono. Il suono è caldo, i bassi sono ben presenti ma non particolarmente vibranti, e ma manca un po’ di precisione, soprattutto nella parte alta dello spettro.

Non serve andare oltre nell’analisi audio, questa è una cuffia perfetta per lavorare e avere un sottofondo musicale. Se volete fare un viaggio, si presta anche per guardare un film. Non è tuttavia la cuffia con consiglieremmo se musica e film sono le due attività principali.

 Autonomia

Abbiamo misurato circa 18 ore con ANC attivo al massimo livello. Tramite la porta USB-C è possibile ricaricarle completamente in un paio d’ore. Non è presente un sistema di ricarica veloce.

Giudizio tiepido in questo caso, dato che esistono modelli che arrivano anche a 30 ore e in pochi minuti di ricarica offrono 4-5 ore di autonomia.

Microfono

Abbiamo effettuato la solita prova, chiedendo alle persone con cui abbiamo parlato, in videocall o chiamate telefoniche, come sentivano la nostra voce. I giudizi sono stati molto positivi, con voce percepita come calda e profonda, vicina e senza alcun disturbo. Insomma, delle ottime cuffie con cui fare chiamate telefoniche.

Verdetto

Se cercate una cuffia da indossare in ufficio, e magari anche nel tragitto casa-lavoro, con cui fare call e isolarvi dai rumori dall’ambiente circostante, le Surface Headphones 2 sono una scelta azzeccata. I comandi per volume e ANC sono fantastici, e il tasto di disattivazione del microfono è molto utile in contesti come quelli descritti.

Diversamente, se la vostra necessità è una cuffia con cui viaggiare, guardare film o ascoltare musica, esistono modelli più indicati, tra cui le Bose 700 o le Sony WH-1000XM4.

Microsoft Surface Headphones 2

Le Microsoft Surface Headphones 2 sono un paio di cuffie con cancellazione attiva del rumore. Eredi delle Surface Headphones di prima generazione, riescono a migliorare praticamente in tutti gli aspetti. Si posizionano a 279,99 euro in Italia nelle colorazioni grigio chiaro e nero satinato.

Verdetto

I controlli su manopola per ANC e volume sono fantastici, le prestazioni di cancellazione del rumore sono buone e il microfono è ottimo. Le Surface Headphones 2 sono un ottimo paio di cuffie da utilizzare in ufficio o a casa durante il lavoro, anche se vi accompagneranno durante qualche sessione di relax, musica o film.

Pro

+ Controlli volume e ANC molto comodi
+ Padiglioni che ruotano di 180 gradii
+ Microfono

Contro

– Non si ripiegano e sono più ingombranti rispetto ad altri modelli