Android

Xiaomi: depositato il brevetto per uno smartphone pieghevole quad camera

Xiaomi ha recentemente depositato un nuovo brevetto in cui è possibile ammirare un possibile dispositivo pieghevole con ben quattro fotocamere posteriori. Il futuro mercato degli smartphone sembrerebbe essere segnato da device pieghevoli, come evidenziato da Samsung e da Huawei. Anche Xiaomi non vuole restare fuori da questa rivoluzione e, da parecchi mesi, starebbe lavorando a un progetto di cui non abbiamo ancora molte informazioni.

Poche settimane fa, subito dopo l’annuncio di Motorola, sul web è emerso un brevetto di Xiaomi in cui si evidenziava uno smartphone pieghevole a conchiglia. Oggi, invece, la società di Pechino ha depositato un nuovo documento dedicato a un dispositivo pieghevole con ben quattro fotocamere posteriori.

Trattandosi solo di brevetti, non è chiaro se l’azienda abbia effettivamente intenzione di proporre questi prodotti ai consumatori. Potrebbero addirittura trattarsi di varie prove per scegliere il design del loro primo dispositivo pieghevole.

Il render non ufficiale del possibile smartphone pieghevole Xiaomi.

Le prime immagini non sono molto complete, non presentando nessun tasto o ingresso. Possiamo vedere uno smartphone che può essere ripiegato, grazie all’ausilio di apposite cerniere, in due differenti punti. Nella parte posteriore sarebbe presente una quad camera. È possibile anche costatato l’effettiva somiglianza con Xiaomi Mi MIX Alpha. Il primo smartphone pieghevole della società cinese dovrebbe essere lanciato entro il secondo trimestre del 2020.

Xiaomi Mi 9 Lite, con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, è disponibile su Amazon a circa 240 euro. Lo trovate a questo indirizzo.