Giochi PC

Activision acquisisce King: il team di Candy Crush vale 5,9 miliardi di dollari

Activision ha acquisito King.com per 5,9 miliardi di dollari. Anche se le due aziende non hanno bisogno di presentazioni è bene descriverle, perché si tratta di un evento storico per il mondo dei videogiochi.

Activision King

King.com è il publisher che si è occupato di Candy Crush Saga e di una serie di altri videogiochi free-to-play grazie ai quali è riuscita ad incassare ben 2,26 miliardi di dollari in un solo anno. Insieme a SuperCell, si tratta di una delle aziende più ricche attive nel settore dei giochi mobile.

Activision è invece un vero e proprio punto di riferimento nel settore videoludico per PC e console grazie a videogiochi del calibro di Call of Duty, World of Warcraft, Destiny ed il recente Guitar Hero Live che, forse non a caso, offre la stessa esperienza videoludica sia che lo si giochi su console che su Android o su iOS.

I soldi sborsati da Activision potrebbero sembrare eccessivi, visto che nel 2012 Disney è riuscita ad aggiudicarsi Lucasfilm per "soli" 4 miliardi di dollari. Sembra dunque che il business dei giochi mobile sia più fruttuoso di Guerre Stellari, e guardando i conti di King è facile aspettarsi che l'investimento venga ripagato in breve tempo, a meno che la febbre dei puzzle game mobile non cali nei prossimi anni.

King.com continuerà a lavorare come azienda controllata, quindi non ci saranno cambiamenti nell'attuale leadership della software house.

"Activision Blizzard fornirà a King l'esperienza, il supporto e l'investimento per continuare a espandere i suoi incredibili risultati e raggiungere nuove vette. […] Le entrate e i profitti combinati rafforzano la nostra posizione come la più grande e più fruttuosa singola azienda nel mondo dell'intrattenimento interattivo", ha commentato Bobby Kotick, presidente di Activision Blizzard.

Kotick Activision Blizzard   King
Bobby Kotick

"Con una rete globale combinata di oltre mezzo miliardo di utenti attivi ogni mese, il nostro potenziale per raggiungere i giocatori in giro per il mondo sui dispositivi di loro gradimento ci permette di offrire giochi grandiosi a un pubblico ancora più vasto rispetto al passato", continua Kotick.

L'acquisizione non sarà finalizzata fino all'approvazione degli azionisti di King e del governo Irlandese, ma assumendo che tutto vada in porto come da copione la software house entrerà nella famiglia di Activision Blizzard verso metà 2016.

Come potete immaginare l'acquisizione ha scatenato un discreto polverone online. I fan di Activision temono che ora l'azienda si possa concentrare maggiormente sui giochi mobile, tralasciando il settore dei videogiochi "tradizionali".

Considerando tuttavia i miliardi di dollari che la società incassa grazie a titoli come Call of Duty e World of Warcraft – fra gli altri – è molto probabile che Activision abbia fatto questa mossa per non perdere l'occasione di mettere le mani su una fetta della golosa torta dei giochi mobile. E a quanto pare, si è aggiudicata una delle fette più grosse.

iPhone 6 64GB Grigio iPhone 6 64GB Grigio
iPhone 6 16GB Argento iPhone 6 16GB Argento
 iPad Mini 16Gb iPad Mini 16Gb