Xbox

Bethesda: i giochi saranno esclusivi Xbox? Microsoft risponde

L’annuncio dell’acquisto di ZeniMax, compagnia madre di Bethesda, da parte di Microsoft ha creato un vero terremoto nel mondo videoludico. Non si tratta solo di una mossa notevole per Xbox, ma anche di un potenziale problema per Sony PlayStation, la quale ha già accordi legati a giochi distribuiti da Bethesda (come Deathloop). Come si muoverà Microsoft d’ora in poi?

La risposta ci arriva attraverso Jason Schreier, giornalista di Bloomberg, il quale riporta le parole di Phil Spencer. Il capo di Xbox ha spiegato che Microsoft ha intenzione di onorare tutti gli accordi di esclusività per Deathloop e Ghostwire Tokyo. Non c’è quindi alcun dubbio che i due titoli saranno rilasciati su PS5 come previsto e che avranno ancora un periodo di esclusività: solo dopo arriveranno su Xbox.

Queste informazioni, in realtà, erano abbastanza prevedibili. La vera domanda è: cosa accadrà con i giochi futuri? Oltre a potenziali nuovi Dishonored, Prey e Wolfenstein, ci sono in ballo anche nomi come Fallout, Starfield e The Elder Scrolls 6 (sui quali sono stati rilaciate nuove informazioni). La risposta è in realtà anche questa volta la più scontata: Microsoft deciderà gioco per gioco.

I giochi futuri che ancora non hanno alcun accordo di pubblicazione arriveranno quindi di certo su Xbox e PC, ma per le altre piattaforme si dovrà attendere informazioni per ogni singolo titolo. Ovviamente il pensiero va subito a PS5: è possibile che, per titoli minori, Microsoft non si faccia troppi problemi a pubblicare anche su Nintendo Switch, ma su console Sony il discorso è diverso. Al tempo stesso, non sarebbe impossibile che Redmond decida di pubblicare titoli come The Elder Scrolls 6 anche su PS5, per poter massimizzare i guadagni: bisogna inoltre considerare che, secondo quanto detto da Peter Hines, Bethesda pubblicherà i propri giochi da sola, anche in futuro.

Starfield

Si tratta di una situazione complessa: dovremo attendere probabilmente almeno un paio di anni prima che un grosso titolo Bethesda (che non abbia già stretto accordi di pubblicazione) venga rilasciato sotto l’egida di Microsoft. Solo allora avremo un esempio pratico della strategia di Xbox.

In attesa, potete giocare Skyrim, l’immortale gioco di Bethesda.