PlayStation 4

Conferenza Square Enix: tutti gli annunci dall’E3 2019

La conferenza Square Enix per E3 2019 si è aperta immediatamente con uno dei titoli più attesi: Final Fantasy VII Remake. Del resto, era scontato aspettarsi la sua apparizione in seguito all’annuncio della data di uscita, avvenuta il giorno precedente dell’evento durante un concerto sinfonico dedicato alla settimana fantasia finale.
E così, dopo un trailer d’apertura già noto ai fan e alla stampa, Yoshinori Kitase e Tetsuya Nomura in persona hanno introdotto due nuovi video, uno incentrato sul gameplay, l’altro su due personaggi principali di Final Fantasy VII, ovvero Tifa Lockhart e Sephiroth.
Entrambi i trailer hanno avuto il merito di rendere chiara la struttura del gameplay del titolo, definibile a tutti gli effetti come un action rpg. Questo però non vuol dire che gli elementi classici del settimo capitolo siano stati eliminati: le magie, le Materie, le limits sono state adattate alla nuova impronta action.
Final Fantasy VII Remake è infatti una completa re-immaginazione  – per usare le stesse parole di Kitase – del gioco, che rivoluziona quanto vissuto su PlayStation nel 1997.
Oltre al contenuto in sé, durante la conferenza sono state annunciate anche due tipologie di collector’s edition.
È stato inoltre specificato che Final Fantasy VII Remake, all’uscita prevista per la prossima primavera su PlayStation 4, conterrà due blue-ray legati alla prima parte di gioco ambientata a Midgar.

Un avvio coi fiocchi dunque per la conferenza Square Enix, peccato che subito dopo il ritmo si attenui parecchio. Assistiamo infatti al trailer di Final Fantasy Chronicles Remaster Edition, titolo atteso per il prossimo inverno per PlayStation 4 e Nintendo Switch, e quello di The Last Remnant Remastered, già disponibile in seguito all’annuncio esclusivamente per la console ibrida di Nintendo.
È stato mostrato anche Dragon Quest Builders 2, secondo capitolo che riprende le meccaniche viste in Minecraft ma re-interpretate seguendo lo stile iconico di Akira Toriyama caratterizzante tutta la serie, in arrivo il 12 luglio su PlayStation 4.
Rimaniamo nel mondo di Dragon Quest, dato che successivamente è stato diffuso il trailer di Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age S – Definitive Edition, che approderà su Switch il prossimo autunno.

Dopo ciò, è la volta delle piccole produzioni supportate da Square Enix, come Circuit Superstars previsto per il 2020 e realizzato dal piccolo team messicano Original Fire Games, e Battalion 1944 Eastern Front di Bulkhead Interactive, un fps multiplayer onlune ambientato durante la seconda guerra mondiale che strizza l’occhio a Call of Duty WWII, già disponibile su Steam.
Dopo la parentesi indie, la conferenza Square Enix torna su suoi titoli principali, come il nuovo DLC di Kingdom Hearts 3 Re: Mind, e la nuova espansione di Final Fantasy XIV, Shadowbringers, annunciata direttamente da Naoki Yoshida, e contente nuove razze, nuovi job, oltre che inediti risvolti della trama. Arriverà il 2 luglio.

In seguito è il turno di Daying Light 2, già mostrato alla conferenza Xbox il giorno precedente, di cui però ancora non si ha una data d’uscita. Sappiamo solamente che arriverà nella primavera del 2020.
I due annunci successivi, sebbene rivolti a una nicchia specifica di appassionati, rappresentano un passo importante, in quanto segnano per la prima volta l’arrivo in occidente di due titoli jrpg storici come Romancing Saga 2 e SaGa Scarlet Brace Ambitions. In questo caso non si ha un periodo d’arrivo specifico, ma si tratta di una notizia che può rendere felici gli appassionati più fedeli delle produzioni nipponiche.
Ma la conferenza Square Enix non è solo produzioni provenienti da Sol Levante. Tra i titoli mostrati alla conferenza troviamo lo sparatutto cooperativo realizzato dal team di sviluppo polacco People Can Fly, Outriders, previsto per PlayStation 4, Xbox One e PC per l’estate del 2020.

Ritorniamo alla saga di Final Fantasy, perché viene mostrato War of The Visions, titolo tratto dall’universo di Final Fantasy Breve Exvius, oltre che l’attesa remaster di Final Fantasy VIII, accolta tra le urla di giubilo di coloro che hanno partecipato dal vivo alla conferenza Square Enix presso il pittoresco Belasco Theater di Los Angeles. Sarà disponibile entro il 2019 per PC e per tutte le console, quindi anche Xbox One.
il 22 agosto arriverà invece Oninaki, un action jrpg realizzato da Tokyo RPG Factory, team di sviluppo conosciuto per Lost Sphear e I Am Setsuna.

È già passata un’ora dall’inizio della conferenza Square Enix, e manca ancora uno dei suoi titoli più attesi. E infatti è proprio Marvel’s Avenger a concludere l’evento organizzato dalla software house per E3 2019, annunciato per tutte la piattaforme, inclusa Google Stadia, per il 15 marzo 2020. Per il resto dei dettagli del titolo vi rimandiamo a questo articolo.

A differenza degli anni precedenti, la conferenza Square Enix è stata ricca di annunci, e per questo parecchio longeva. Si parla infatti di una durata di circa un’ora e mezza.
Voi siete soddisfatti di quanto mostrato dalla software house giapponese? O vi aspettavate qualcosa in più?