eSports

NASEF, avviati i corsi online gratuiti per gli studenti

La Federazione Nord Americana degli Esports (NASEF) ha lanciato le sue prime attività gratuite relative agli eSports per gli studenti, come risposta alla chiusura delle scuole. L’annuncio del lancio dei corsi sottolinea l’uso di interazioni e incontri online per evitare il contatto fisico. Ecco le parole di Gerald Solomon, fondatore della federazione: “Date le sfide attuali, siamo ansiosi di dirigere la nostra filantropia per fornire il pieno supporto di cui gli studenti e le comunità hanno bisogno“. Alla luce delle chiusure scolastiche, la dichiarazione di Solomon aggiunge che la federazione sta spostando la sua attenzione dalla competizione alla comunità.

Secondo Solomon, la connessione tra gioco ed educazione consentirebbe agli studenti di impegnarsi in sicurezza in attività eSports in modo significativo. Le opzioni eSports di NASEF per gli studenti sono molteplici, a partire da oggi infatti, da lunedì al venerdì ci saranno dirette streaming anche in collaborazione con l’università Californiana di Irvine. Gli streaming avverranno sul canale Twitch della federazione. Tra le sessioni di streaming di oggi, il canale ha trasmesso Minecraft, una discussione sulla gestione dell’inclinazione e un colloquio con alcuni allenatori eSports su come trarre il massimo dalle sessioni di pratica.

In aggiunta anche una sessione su ciò che serve per progettare e creare un torneo di eSports. I live streaming di oggi si sono conclusi con una serata di gioco comunitaria con Scribbl.io. Oltre alle attività dedicate agli studenti, ce ne sono molte dedicate agli educatori, il tutto per far conoscere a quante più persone possibili il mondo degli eSports. Il NASEF ha infatti  schedulato alcune sessioni online gratuite nelle quali gli educatori possono entrare. Queste riunioni sono disponibili tramite Zoom (famosa piattaforma per videoconferenze). Oggi ad esempio, gli insegnanti possono sintonizzarsi in una conversazione con David Manning, noto diplomatico, ma sopratutto un grande stimatore della federazione nord americana.

Altre attività includevano anche l’integrazione delle nuove tecnologie con gli eSports scolastici, e come incorporare gli eSports in classe. Tutte le prossime attività possono essere trovate sulla pagina della NASEF, con un calendario bene serrato di eventi e di incontri, sia per studenti che per educatori. Attività come questa, possono davvero portare la stima per il mondo eSports ad un gradino successivo, riuscendo a colmare ancora di più quel gap che non riesce a far fare al media il passo successivo.

Se siete interessati all’argomento eSports e volete saperne di più dal punto di vista manageriale, potete trovare un ottimo libro su Amazon.