Ibride e Elettriche

Anche la Porsche 911 diventerà elettrica, ma non nell’immediato

La casa di Stoccarda si è inserita nel settore dell’elettrico con Taycan, il primo modello interamente green, da diverso tempo e in futuro sono previsti ulteriori veicoli ad emissioni zero. La gamma quindi è destinata ad ampliarsi e sicuramente vedremo anche i SUV sportivi abbracciare questa tecnologia.

Si tratta di una strategia necessaria per restare al passo con i competitor e, complici le richieste dell’Unione Europea in materia di emissioni, le varianti endotermiche sono destinate a scomparire o rimanere come una piccola nicchia di mercato. Cosa succederà all’iconica Porsche 911? Per il momento rimane con il suo classico propulsore 6 cilindri boxer, ma in futuro è probabile che anche questo modello diventi elettrico.

A confermarlo è Oliver Blume stesso, il CEO di Porsche, in una recente intervista ai microfoni di Autoblog; stando a quanto riportato, Porsche 911 potrebbe diventare elettrica tra qualche anno, circa nel 2030. Una data non nuova per il panorama delle supercar elettriche, anche Ferrari in più occasioni ha precisato che i primi modelli elettrici arriveranno non prima del 2030.

I puristi di Porsche possono quindi dormire sonni tranquilli per almeno 9 anni, durante i quali la casa di Zuffenhausen continuerà ad utilizzare lo storico motore nella variante turbo o aspirato che sia. Non è escluso però che nelle prossime generazioni, il produttore possa inserire una piccola unità ibrida per mantenere i consumi ridotti e “accontentare” anche l’Unione Europea; in fin dei conti si tratterebbe di una mossa più che utilizzata nel settore, basti pensare a Ferrari con la sua SF90.

Dopo il passaggio dal raffreddamento ad aria a quello a liquido, per il produttore teutonico si tratterebbe di una nuova evoluzione ma anche di una vera e propria sfida. Inserire nella giusta posizione l’unità elettrica e mantenere la medesima distribuzione dei pesi non sarà sicuramente un’operazione semplice. Ricordiamo infatti che su 911 il motore è tutto nella parte posteriore e se si dovessero inserire la batteria in quella zona, l’auto risulterebbe sbilanciata e inguidabile.

In ogni caso, l’attuale 992 non dovrebbe incontrare alcun tipo di modifica al propulsore sul suo cammino lasciando quindi l’onore alla futura generazione. Nessuna informazione invece per Cayman anche se crediamo che possa seguire le orme di 911.