Auto

Ufficiale: il primo SUV elettrico di Subaru arriverà nel 2021

Subaru ha annunciato nella giornata di ieri che il suo primo modello totalmente elettrico in Europa verrà introdotto nella prima metà del 2021; il veicolo apparterrà al segmento delle SUV di medie dimensioni, simile quindi alla Subaru Forester e costruito sulla piattaforma condivisa con il gigante nipponico Toyota, annunciata nel giugno 2019. Nei mesi successivi all’annuncio, precisamente a settembre 2019, Toyota aveva ufficializzato un ulteriore investimento nel brand Subaru andando a possederne il 20% contro il 16,83% precedente, rendendola ufficialmente una società affiliata a Toyota.

Subaru Evoltis, sarà lui?

Al momento non abbiamo notizie riguardanti il SUV di segmento C elettrico che verrà annunciato dal marchio nipponico, eppure recentemente si è potuto osservare alcuni render della Evoltis, un concept creato per poter competere con Tesla Model Y, Volkswagen ID.4 e Nissan Aryia. Nonostante la vettura sia stata mostrata al pubblico in via prototipale, gli esperti di TopElectricSUV sono riusciti a creare un render accurato di quella che potrebbe essere la versione finale. Purtroppo, a differenza delle vetture elettriche che recentemente sono state introdotte sul mercato, Evoltis potrebbe seguire le linee stilistiche classiche dei modelli Subaru tutt’ora in commercio, non offrendo quindi una reale svolta in termini di design per il marchio.  Il popolo della rete si è letteralmente diviso riportando opinioni contrastanti a causa del suo design squadrato e polarizzante che, comunque, sembra ordinario se comparato con quello del  Tesla Cybertruck.

Da mild-hybrid a totalmente elettrica

Il processo di elettrificazione completa è stato avviato anche per Subaru ormai da diverso tempo e, ad oggi, sono disponibili in commercio tre veicoli mild-hybrid: Impreza e-BOXER, la XV e-BOXER e la Forester e-BOXER. Annunciare quindi l’introduzione di un primo veicolo totalmente elettrico non fa che confermare le intenzioni del marchio del Sol levante di abbassare la sua quota di emissioni in Europa per soddisfare le stringenti richieste del governo ed evitare salate sanzioni; inoltre, questo avvenimento marca ufficialmente l’inizio del secondo passo verso il futuro green dell’azienda giapponese, che si impegnerà a soddisfare le richieste sempre più presenti dei clienti che desiderano una vettura EV targata Subaru.