Cinema e Serie TV

The Mandalorian – aspra critica dalla fondatrice di Feminist Frequency

The Mandalorian è un successo di critica e pubblico ed ha raccolto consensi pressoché unanimi segnando forse il primo grande successo del franchise di Star Wars dai tempi della trilogia originale. Fra questi consensi però ci sono, come è giusto che sia, anche delle voci fuori dal coro ed alcune di esse sono sicuramente più “pesanti” di altre.

Se un fan o un semplice spettatore infatti esprime una opinione fuori dal coro questa può essere condivisa o meno ma quando una remora è espressa da una personalità importante allora la questione assume toni ben più seri.

The Mandalorian – tutta colpa delle armature

È questo il caso del tweet di Anita Sarkeesian, fondatrice di Feminist Frequency ovvero una organizzazione no-profit che si occupa di analizzare l’esposizione nella cultura pop e nei suoi media riguardanti razza, sesso, religione e orientamento sessuale.

Nel tweet che trovate poco sotto la Sarkeesian commenta fra il piccato e il sarcastico il fatto che le armature mandaloriane femminili mettano in evidenza le forme del seno come visto nel terzo episodio della seconda stagione di The Mandalorian:

Il tweet ha destato non poche polemiche ma anche reazioni divertite, anche da parte delle fan e delle spettatrici della serie. La Sarkeesian non ha ulteriormente commentato mentre qualcuno ha bollato come ironico il suo tweet altri invece ne hanno evidenziato il carattere esageratamente intransigente che screditerebbe le vere e più concrete questioni riguardo l’inclusività.

Su Disney+ potete vedere tutti i primi episodi della prima stagione di The Mandalorian, una serie di documentari sul tema e dal 30 Ottobre guardare la seconda stagione!! Per iscrivervi al servizio di Streaming Disney+ sia con abbonamento mensile sia annuale scontato potete utilizzare questo link

The Mandalorian 2 – trama

The Mandalorian, così come The Mandalorian 2 è ambientato tra la caduta dell’Impero vista in Il ritorno dello Jedi e gli eventi narrati in Il Risveglio della Forza. Conseguentemente alla fine del dominio di Palpatine, la galassia non è completamente libera dal giogo imperiale, ma alcune eminenti personalità imperiali stanno cercando di riorganizzarsi in zone sperdute ai confini della società galattica. Questi territori di frontiera sono il luogo ideale in cui ordire piani per ribaltare la vittoria dell’Alleanza Ribelle, o semplicemente crearsi una nuova vita avvalendosi di gruppi di stormtrooper fedeli.

Scelta presa anche da un ex governatore imperiale, che stabilitosi su Nevarro, sperduto mondo dell’Orlo Esterno, ordisce un misterioso piano al cui centro c’è una creatura nota come il Bambino. Per recuperarlo, si avvale di una gilda di cacciatori di taglie guidata da Grieff Karga (Carl Weathers), che affida l’incarico a diversi uomini, tra cui il suo bounty hunter migliore: il Mandaloriano.

È proprio il Mando, come viene soprannominato il taciturno cacciatore di taglie, a recuperare l’obiettivo della taglia, ma quando scopre che si tratta di un piccolo alieno, qualcosa lo spinge a mettere in discussione i propri principi e iniziare una missione di salvataggio che lo spinge ad affrontare grandi pericoli pur di proteggere il piccolo.

The mandalorian 2

In questa loro fuga a bordo dell’astronave del Mandaloriano, la Razor Crest, i due incontrano altri personaggi intenzionati a dimenticare passati tormentati (come l’ex incursore ribelle Cara Dune o l’ugnaught Kuiil) e letali avversari come Moff Gideon (Giancarlo Esposito).

In The Mandalorian 2 seguiremo nuovamente la fuga del Mandaloriano e del suo piccolo amico per la galassia, scoprendo anche qualcosa in più sul passato del cacciatore di taglie e sul Bambino.

Acquista il peluche di Baby Yoda.