Schede Grafiche

Anthem, Nvidia mostra i benefici del Deep Learning Super Sampling

Con la patch 1.04, Anthem ha guadagnato su PC il DLSS, acronimo di Deep Learning Super Sampling. Per mostrare la qualità della tecnologia, Nvidia ha pubblicato un video comparativo in cui mostra il frame rate e la qualità dell’immagine del titolo con filtro TAA e con DLSS attivo.

La differenza a livello prestazionale è notevole, si parla anche del 40% di fps in più in risoluzione 4K a dettagli massimi. La qualità dell’immagine sembra invece essere molto simile. Il DLSS è attivabile con tutte le GPU GeForce RTX in 4K, mentre in 2560×1440 pixel solo dalle schede GeForce RTX 2060, RTX 2070 e RTX 2080.

Il DLSS si affida a una rete neurale profonda per estrarre caratteristiche multidimensionali di una scena renderizzata e combinare in modo intelligente i dettagli da più immagini (frame) per costruire un’immagine finale di alta qualità. Questo permette alle GPU Turing di usare metà dei campioni (sample) per il rendering e di usare l’intelligenza artificiale per colmare l’informazione e creare l’immagine finale.

Il processore grafico si occupa solo di una parte dello shading di ogni immagine, lasciando il resto ai Tensor core dell’architettura Turing, che hanno il compito di riprodurre i pixel mancanti tramite l’intelligenza artificiale.

Per usare il DLSS in Anthem, non dovete far altro che usare gli ultimi driver Game Ready su Windows 10 October 2018 (versione 1809 o superiore) e andare nelle impostazioni video del gioco e attivare l’opzione dedicata. Il gioco supporta anche Nvidia Highlights per catturare i migliori momenti in-game, con la possibilità di caricarli e condividerli direttamente sui social.