Monitor

Recensione Samsung C49HG90, basta giocare con due monitor

Pagina 1: Recensione Samsung C49HG90, basta giocare con due monitor

Samsung C49HG90

 

Samsung C49HG90


Il mercato dei monitor da gioco vive da diversi anni una costante espansione, con novità a getto continuo. Differenziarsi non è però facile e Samsung, dall'alto della sua capacità di produttore di pannelli, ha deciso di provare a farlo con il C49HG90, un monitor come mai ce n'era stati finora.

Per anni i giocatori hanno installato sulle proprie scrivanie due o tre monitor per incrementare il campo visivo. Vedere una porzione più ampia dell'ambiente di gioco può dare un netto vantaggio. Non c'è niente di così immersivo come coprire l'intero campo visivo. Finora però c'era un problema: le cornici tra i vari schermi affiancati. Persino gli schermi con le cornici più sottili danno fastidio durante il gaming. Ed è qui che arriva Samsung con il suo C49HG90.

L'azienda sudcoreana ha eliminato le linee creando un pannello con aspect ratio 32:9, alto poco più di 33 cm. Praticamente è come avere l'area visiva di due schermi da 27 pollici uno accanto all'altro. A dare ulteriore senso di immersività c'è la curvatura, con raggio 1800R. La velocità del pannello è invece assicurata da un refresh rate massimo di 144 Hz, a cui si aggiunge la tecnologia di refresh variabile FreeSync 2. E il non meno importante contrasto? Niente paura, ce n'è a sufficienza dato che il pannello è un VA (vertical alignment) che offre colore DCI e HDR.

Specifiche tecniche

Samsung C49HG90
Tipo di pannello e retroilluminazione SVA (super vertical alignment) / Quantum Dot LED
Edge array con zone dimming
Dimensione schermo e aspect ratio 49 pollici / 32:9
Raggio curva – 1800 mm
Risoluzione massima & refresh 3840 x 1080 @ 144Hz
FreeSync 2: 36-144HzDensity: 88ppi
Profondità colore nativo & Gamut 10-bit (8-bit+FRC) / DCI-P3
Tempo di risposta (GTG) 1ms
Luminosità SDR – 350cd/m2
HDR – 600cd/m2
Contrasto 3000:1
Speaker ✗
Ingressi video 2x DisplayPort 1.2
2x HDMI 2.0
Audio 1x 3.5mm input
1x 3.5mm output
USB V3.0 – 1x up, 2x down
Consumo 51,7W, luminosità @ 200nits
Dimensione pannello (WxHxD con base) 1204 x 404-526 x 381 mm
Spessore pannello 196 mm
Ampiezza cornice Sopra / lati – 9 mm
Sotto – 17 mm
Peso 11,9 kg
Garanzia 3 anni

Il C49HG90 è senza dubbio un prodotto impressionante, ma c'è un'area che potrebbe far storcere il naso a più di qualche persona interessata: la risoluzione. L'altezza visibile è di 1080 pixel, la stessa di un pannello Full HD (1920 x 1080). Questo, insieme alla lunghezza estrema, porta la densità a 88 PPI (pixel per inch, pixel per pollice). Un valore proprio al limite per i molti che potrebbero essere avvezzi ai pannelli Quad HD (2560 x 1440) o Ultra HD (3840 x 2160). Quale sarà l'impatto di tutto questo nell'uso reale? Lo vedremo dopo.

Prima però vorremmo spiegare cosa significa QLED. In questo caso la Q si riferisce a Quantum Dot, che è il metodo usato da Samsung per aumentare il color gamut disponibile per la retroilluminazione. A differenza dei più costosi LED RGB e GBr LED, la retroilluminazione quantum dot usa un tubo di vetro rivestito con nanocristalli semiconduttori che copre dei LED blu. I cristalli sono elettro-emissivi e creano luce rossa e verde quando vengono eccitati. È un modo a buon mercato per offrire un colore maggiore e, in questo caso, avete quasi il 90% del gamut DCI-P3.

Il C49HG90 include anche le ultime tecnologie in fatto di gioco e video. Il refresh rate a 144 Hz mantiene le immagini fluide e senza sfocature. FreeSync 2 funziona in un intervallo tra 36 e 144 Hz, quindi non c'è possibilità di vedere del tearing. Il pannello VA offre supporto HDR10, insieme al colore DCI-P3.

Il prodotto

a front

La base è la più ampia e profonda che abbiamo visto, ma è comunque sottile ed elegante allo stesso tempo. È avvitata al montante, che è poi collegato al pannello tramite quattro bulloni. Durante il montaggio assicuratevi di installare la guarnizione ad anello in plastica, altrimenti l'effetto luminoso sarà molto intenso e l'hardware collegato rimarrà esposto.

Samsung ha incluso una piccola copertura per il pannello degli ingressi, insieme a un cavo ciascuno per HDMI e USB e due per quanto riguarda DisplayPort. Il monitor è accompagnato anche da un cavo di alimentazione. Infine, c'è un adattatore metallico con fori di montaggio VESA 100mm se desiderate usare un sistema aftermarket.

a side

Il C49HG90 richiede molto spazio sulla scrivania e almeno 38 cm di profondità per ospitare la curva e l'ampio stand, che è estremamente solido e stabile. Il montante offre una regolazione di altezza di 12,1 cm insieme a un'inclinazione di 15° su entrambi i lati, 15° indietro e 5° in avanti. I movimenti sono fermi e la sensazione è di qualità elevata. Anche la costruzione è eccellente.

a top

Lo strato anti riflesso è aggressivo, necessario su uno schermo di dimensioni così grandi e blocca anche i riflessi più intensi. Non crea però imperfezioni nell'immagine. La cornice è ridotta, appena 9 mm nella parte alta e ai lati e 17 mm sul fondo. Giusto al centro troverete un joystick OSD per controllare tutto, alimentazione inclusa. Tre tasti aggiuntivi permettono di accedere a tre slot di memoria.

a back

Avrete sicuramente notato la curvatura 1800R, il raggio minore attualmente disponibile su qualsiasi dimensione di schermo. L'effetto avvolgimento c'è e si vede. È un po' strano quando lavorate con software business e la risoluzione potrebbe in qualche modo intaccare la produttività. Per quanto riguarda il gaming però è un'esperienza unica, in quanto l'azione a schermo occupa l'intera visione periferica.

a inputs

Gli ingressi includono due HDMI 2.0, due DisplayPort 1.2 (1 mini) e delle USB 3.0 (1 upstream, 2 downstream). L'audio è supportato da jack da 3,5 mm, uno in ingresso e uno in uscita. Una volta che avrete fatto i vostri collegamenti, potrete nascondere i cavi nella copertura inclusa.