Schede Grafiche

RTX 3080 Ti sempre più vicina: la sigla spunta su una spedizione

Il brusio attorno alle nuove schede grafiche di NVIDIA, le RTX 3080 Ti, si fa sempre più rumoroso. Equipaggiate con una nuova GPU (che tarperebbe le ali ai miner) basata sempre sull’architettura Ampere, dovrebbero arrivare sul mercato entro maggio e portare (si spera) una ventata d’aria fresca per i gamer che finora hanno avuto serie difficoltà nell’acquistare gli ultimi modelli prodotti dall’azienda statunitense. A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato anche un utente Facebook, tale Lok LOK, che ha pubblicato alcune fotografie di scatoloni contenenti la schede grafiche marchiate MSI pronte a essere spedite negli Stati Uniti.

Foto generiche

Nel dettaglio, dalle foto si può notare che una spedizione comprende la GeForce RTX 3080 Ti Ventus 3X 12G OC, mentre non si hanno ulteriori informazioni sulle altre schede che sono state spedite, tra cui la RTX 3090. Sebbene si tratti solamente di rumors non ancora totalmente verificati, la RTX 3080 Ti dovrebbe portare nelle nostre case 10.240 core CUDA, 80 core RT e 320 core Tensor. La conferma la si ha invece sulla dimensione della memoria della scheda video, che dalle foto pare essere ufficialmente di 12 GB, e non di 20 GB (come si vociferava).

Foto generiche

Per quanto riguarda i chip di memoria, dovremmo avere dei GDDR6X con un clock di 19 Gbps. Con un’interfaccia di memoria a 384-bit inoltre, la RTX 3080 Ti dovrebbe garantire anche una larghezza di banda che arriverebbe fino a 912.4 GBps. L’unica nota dolente potrebbe essere il costo: sebbene la GeForce RTX 3090 sia sulla stessa lunghezza d’onda della Radeon RX 6900 XT in termini di prestazioni, il prezzo lieviterà di ben 500$, dunque non offrendo nulla nel range dei 1.000$. Ciò lascia pensare che la RTX 3080 Ti nasca semplicemente con l’intento di affiancarsi alla Radeon RX 6900 XT al prezzo di 999$, fornendo dunque una parziale giustifica al prezzo più alto della RTX 3090.