Tom's Hardware Italia
PlayStation 5

PS5 rivoluzionerà davvero il mondo delle console?

PS5 è finalmente realtà: cerchiamo di capire se la console di casa Sony ha le carte in regola per rivoluzionare il mercato.

PS5 sta per arrivare. Non sappiamo ancora con esattezza quando ma il tanto atteso momento è sempre, sempre più vicino: le parole di Mark Cerny, che ha parlato in maniera chiara di quella che sarà la nuova console di casa Sony, non hanno fatto che innalzare ulteriormente le aspettative per quello che sarà il primo passo verso la nuova generazione di console.

Una generazione che, dal canto suo, dovrà necessariamente offrire ai giocatori quel qualcosa in più che li spinga ad un acquisto di tale portata: del con l’avvento di una tecnologia come Google Stadia – della quale, al momento, non conosciamo ancora il prezzo – i grandi produttori di console non staranno di certo a guardare.

Quello che vogliamo fare oggi è riflettere insieme su cosa può significare l’avvento della nuova PS5: la aspettavamo ormai da tempo, ma con gli sviluppi degli ultimi mesi la cornice creatasi intorno al mondo del gaming ci offre un panorama ora completamente diverso. Facciamo un piccolo passo indietro, partendo proprio dalle parole del già Lead Architect di PlayStation 4 e PS Vita…

PS5 all’ennesima potenza!

In un’intervista rilasciata a Wired USA, Mark Cerny ha parlato in maniera ufficiale di quella che sarà la nuova PlayStation: no, il nome PlayStation 5 non è ancora ufficiale, ma questo al momento non è che un particolare secondario. Le rivelazioni che hanno entusiasmato i videogiocatori di tutto il mondo parlano di una console che non uscirà nel 2019: fino a qui nessuna sorpresa, anche se con tutta probabilità questo sarà l’anno dell’annuncio di fronte al grande pubblico.

La frase utilizzata da Cerny, con la quale riassume a dovere quelli che sono gli obiettivi di Sony con questa nuova generazione, è quantomai emblematica: “La nuova PlayStation sarà più una rivoluzione che una evoluzione“. Ecco, una frase del genere ci ricollega direttamente a quanto affermato nelle prime righe di questo articolo: PS5 ha un asso nella manica, pronto per rispondere alla grande a quanto visto negli ultimi tempi.

PS4 si appresta ad andare in pensione?
ps5

Questa caratteristica distintiva, questo fattore in più rispetto agli altri potrebbe essere tra quelli già annunciati? Analizziamo insieme il quadro generale. Cerny ha parlato di una macchina dotata di:

  • CPU AMD Zen 2 (7 nanometri e 8 core);
  • Scheda video AMD Navi personalizzata con supporto al Ray Tracing;
  • Unità di memoria SSD.

Per quanto riguarda la CPU, essa promette prestazioni di altissimo livello: il modello in questione è all’avanguardia su tutti i fronti, e approderà sul mercato entro la metà di quest’anno. Stesso discorso per il comparto hardware in tema di grafica: AMD si è detta entusiasta di espandere la collaborazione con Sony, e siamo certi che PS5 saprà offrire ai giocatori un’esperienza ancora più immersiva anche da questo punto di vista.

Il supporto al Ray Tracing – che trovate spiegato a dovere in questo nostro articolo – porterà il realismo ad un punto ancora più elevato: Sony, in sostanza, mira ad un prodotto in grado di competere su tutti i fronti in ambito gaming e non solo. Un’ottima notizia è l’introduzione del disco SSD all’interno della console, che porterà i tempi di caricamento a ridursi in maniera drastica: Cerny ha testato Marvel’s Spider-Man su un devkit PS5, ottenendo il loading dell’area di gioco in appena 0.8 secondi. PlayStation 4, per capirci, ne impiega circa 15.

Uncharted 4 (2016)
ps5

Le novità però non si fermano qui, e tra le tante promesse troviamo anche il supporto all’8K e la retrocompatibilità con i titoli PS4. Con la nuova generazione di console, Sony è dunque pronta a dare battaglia a chiunque con un solo obiettivo: consolidare il primato di vendite ottenuto negli ultimi anni.

Questione di… Cloud!

Come discusso già diverse volte in queste ultime settimane, le nuove console dovranno affrontare una concorrenza sempre più agguerrita rappresentata dal cloud gaming. Google Stadia in particolare, sia per le risorse a disposizione che per l’approccio innovativo che mira a sconvolgere il mercato, potrebbe essere il maggior competitor in tal senso.

PS5 però vuole farsi trovare pronta, e Mark Cerny ha affermato che tecnologie come queste sono da sempre al centro della strategia di Sony: “Siamo pionieri in ambito cloud gaming, e la nostra visione diverrà più chiara man mano che si avvicinerà la data di lancio.”, ha constatato sempre nell’intervista pubblicata sulle pagine di Wired USA.

Riuscirà PS5 a contrastare Google Stadia?
ps5

A differire non solo PS5, ma tutta la nuova generazione di console da un servizio come Stadia sarà l’approccio di fondo adottato. Se per Google il cloud sarà il cuore del prodotto, le prossime console lo utilizzeranno come supporto al tradizionale modo di videogiocare. Le parole del Lead Architect di Sony, dunque, mostrano come l’interesse verso questa tecnologia sia forte al fine di restare sempre e comunque al passo con i tempi: staremo a vedere nei prossimi mesi quale sarà la strategia pensata per la nuova PlayStation.

Se le novità di questi giorni hanno chiarito molti punti di interesse, ci sono ancora diverse questioni in sospeso. La prima, quasi scontata, è quella dell’annuncio ufficiale: data la già confermata assenza di Sony al prossimo E3 in quel di Los Angeles, quando e come verrà annunciata PS5? Diverse indiscrezioni vedrebbero un reveal previsto entro la fine di quest’anno, con tempistiche però discordanti: va anche tenuto conto, in tale frangente, di quella che potrebbe essere la mossa di Microsoft nell’annunciare il suo nuovo progetto…

ps5

Se venisse mostrata una nuova Xbox nel corso di E3 2019 – scenario improbabile ma non del tutto da scartare – l’annuncio di Sony avverrebbe nei mesi immediatamente successivi. In ogni caso noi, così come gran parte degli appassionati da tutto il mondo, non vediamo l’ora di sapere cosa ci aspetta.

Altro punto sul quale latitano ancora informazioni è la questione PS VR: Cerny ha deciso di non scendere a dettagli in proposito, limitandosi a confermare la compatibilità del visore per PS4 anche con la nuova console. Staremo a vedere se e come proseguiranno i lavori di Sony sulla realtà virtuale: un mondo ancora non completamente esplorato che, anche a fronte della tecnologia in continuo avanzamento, è dotato di un potenziale davvero molto interessante.

Sarà inoltre da vedere come cambieranno i servizi PlayStation Plus e Now, o meglio come si adatteranno al nuovo che avanza offrendo al giocatore qualcosa di sempre più avanzato. Certo è che, per confermarsi come un’eccellenza nel settore, Sony proporrà ai giocatori qualcosa capace di alzare ulteriormente l’asticella. Non ci sono infine informazioni in merito al prezzo, ma voci di corridoio sempre più insistenti parlano di una cifra vicina ai 500 dollari.

In risposta alla domanda posta nel titolo di questo editoriale diciamo dunque “Sì.”, PS5 porterà una rivoluzione nel mondo delle console. Del resto Sony non è mai rimasta a guardare, e i risultati dicono più di quanto potremmo mai fare noi.

In attesa di ulteriori novità, trovate PlayStation 4 ad un ottimo prezzo su Amazon.