Ibride e Elettriche

Hyundai: verso lo stop allo sviluppo di nuovi motori Diesel

I costruttori pronti a rinunciare per sempre ai motori Diesel sono una realtà sempre più concreta. Tra i grandi, Volvo è stato il primo ad annunciare nel 2019 l’addio al gasolio: il marchio svedese ha sospeso ogni attività di ricerca e sviluppo intorno a questa soluzione, togliendola dal listino. Una direzione che sembrerebbe aver intrapreso anche Hyundai.

Alcune indiscrezioni dalla Corea del Sud parlano di uno stop definitivo ai progetti intorno al motore Diesel. Non si tratterebbe comunque di un addio immediato: Hyundai continuerà ad aggiornare e migliorare l’attuale gamma propulsori, senza però investire tempo e denaro nella ricerca di nuovi prodotti più sofisticati ed efficienti. Semplicemente, questa potrebbe essere l’ultima generazione di Diesel.

Hyundai continuerà, secondo le anticipazioni proposte in Corea, a progettare nuovi motori a benzina, indispensabili per equipaggiare automobili ibride e plug-in. Un altro aspetto fondamentale per il costruttore di Seul è rappresentato dalle auto elettriche: i piani prevedono una decisa accelerazione, arrivando a proporre prodotti di ultima generazione in modo da conquistare tra l’8% e il 10% dell’intero mercato mondiale delle EV. La prossima vettura a zero emissioni sarà la Ioniq 5.

Se l’indiscrezione sull’addio al motore a gasolio fosse confermata, Hyundai andrebbe ad aggiungersi a un’illustre lista di protagonisti. Come detto, Volvo ha concretizzato i suoi piani già nel 2019; Volkswagen ha annunciato che entro il 2026, interromperà ogni attività legata a questa alimentazione; FCA ha precedentemente indicato il 2022 come data, salvo poi fare un passo indietro. Altri, come Mercedes, credono invece che il Diesel abbia ancora molto da dare, anche in termini di lotta alle emissioni, e continueranno dunque a proporre soluzioni a gasolio.