Cinema e Serie TV

La qualità cinematografica degli ultimi episodi di One Piece

Da alcune settimane a questa parte, per i fortunati spettatori che seguono passo passo le ultime vicende, la serie anime di One Piece sta offrendo episodi di una eccelsa qualità cinematografica.

Gli appassionati se ne sono immediatamente accorti, e come non riuscirci considerando la controversa qualità che quasi sempre ha contraddistinto la reputazione non proprio egregia dell’adattamento settimanale del manga di Eiichiro-Oda-sensei.

Fatto sta che la serie anime, in realtà, da quando ha avuto inizio la trasposizione dell‘arco narrativo del Paese di Wano, ai vertici del team ha introdotto Tatsuya Nagamine (Dragon Ball Super: Broly, One Piece Film: Z) alla regia e Megumi Ishitani al character design, con ovviamente al seguito una serie di talentuosissimi animatori che settimana dopo settimana stanno dando grande lustro e orgoglio ad uno dei franchise più gloriosi della storia dell’industria dell’intrattenimento.

La qualità cinematografica degli ultimi episodi di One Piece

Il grande turning point è arrivato in particolare con il flashback di Kozuki Oden finendo per esplodere in grandezza con gli ultimi episodi, in particolare tra il 980° e il 982°, che hanno segnato l’arrivo dei pirati di Cappello di Paglia al cospetto di Kaido, Onigashima, in occasione della grande battaglia per spodestare l’Imperatore dal suo trono per poi liberare Wano dalla tirannia.

Come possiamo guardare nelle immagini che pubblicheremo di seguito e dai video spezzoni diffusi da Crunchyroll, piattaforma digitale streaming che trasmette anche in Italia ogni domenica in contemporanea gli ultimi episodi, l’anime di One Piece è adesso su un altro livello, un livello che i fan attendevano da tanto e che meritano considerando la grande pazienza e dedizione nel seguire un’opera lunga più di 20 anni.

La promessa del regista

Un grande regalo per gli appassionati che, fra l’altro e lo ricordiamo, lo stesso regista Nagamine-sensei aveva preannunciato nel mese di maggio per la fase di avvicinamento alla battaglia di Onigashima, e si tratta di un risultato a dir poco sbalorditivo considerando le scadenza serrate che impone la trasmissione settimanale.

Guardiamo, adesso, qualche spezzone dell’evoluzione a livello cinematografico degli ultimi appuntamenti di One Piece:

Se ve lo steste chiedendo se valesse la pensa di riprendere la serie anime di One Piece qualora vi foste fermati? La risposta è chiaramente sì è l’unica cosa che vi resterebbe da fare è procedere ad un account per Crunchyroll per non perdere proprio nulla del mondo di Oda-sensei.

Ricordiamo, ancora, che la più recente pubblicazione italiana di One Piece a cura di Star Comics, la numero 98, è disponibile per l’acquisto e qui potete trovare la nostra recensione.

One Piece: il manga e l’anime

One Piece è un manga shonen scritto e disegnato da Eiichiro Oda attraverso le pagine di Weekly Shonen Jump (Shueisha) dal 1997. La serie manga, nel cuore dell’arco narrativo del Paese di Wano, in Giappone ha raggiunto i 1018 capitoli e 99 tankobon. In Italia, invece, la serie è edita da Edizioni Star Comics con 98 volumetti disponibili (è possibile recuperarlo su Amazon).

one piece anime

Le ultime uscite del manga sono disponibili per la lettura gratuita e totalmente legale su MANGA Plus (Shueisha).

Il manga sta ispirando una serie animata realizzata da Toei Animation ed è in corso ininterrotto dal 1999. Ha attualmente raggiunto i 982 episodi totali e sta traponendo gli eventi dell’arco narrativo del Paese di Wano.

In Italia i diritti di trasmissione sono di Mediaset e vanta al momento 578 episodi doppiati. La serie è anche visibile legalmente, con sottotitoli in italiano e con un account premium attraverso la piattaforma streaming di Crunchyroll.

Il franchise ha ispirato videogiochi, merchandising, spin-off manga, lungometraggi animati e una serie tv Netflix con attori occidentali in carne ed ossa attualmente in corso di sviluppo. Recuperiamo qui gli ultimi dettagli.

“Nel fantasmagorico universo di One Piece non esiste la parola “riposo”, e l’instancabile mente del maestro Oda è costantemente al lavoro per partorire nuove, pazzesche avventure da far vivere alla masnada di pirati più bizzarra che ci sia! A Wa, il gruppo di Rufy ha quasi finito di radunare compagni e alleati, ed è ormai a un passo dalla pianificata irruzione sull’Isola degli Orchi. Nel frattempo, dal lato dei nemici, vede la luce la peggiore delle alleanze! Mentre Kaido brinda al “mostruoso” sodalizio, la situazione mondiale comincia a vacillare”.