Schede Grafiche

Nvidia aumenterà la produzione di RTX 3000 sacrificando una vecchia gloria?

Fin da quando Nvidia ha messo sul mercato le schede grafiche della serie RTX 30, ha sempre cercato di spingere il più possibile per aumentare la produzione della RTX 2060, grazie anche ai prezzi particolarmente bassi ai quali l’azienda è riuscita a piazzarla sul mercato. Cifre che, vista la carenza odierna di chip dell’ultimo periodo, difficilmente torneremo a vedere in un futuro prossimo.

Il merito del prezzo “ribassato” è dovuto principalmente al fatto che questa scheda grafica è basata sulla GPU TU106, che grazie alle sue dimensioni ridotte risulta anche più economica da produrre. Altre soluzioni per risparmiare sul costo della produzione di questa scheda video riguardano varie modifiche effettuate al dissipatore, al quale sono state apportate leggere modifiche nelle varie versioni con lo scopo di renderlo più semplice ed economico.

Nvidia GeForce RTX 2060 Founders Edition

Un post apparso su Board Channels (un forum dedicato per partner e distributori di componenti) indica però come Nvidia abbia deciso di limitare la quantità di RTX 2060 prodotte a partire da questo mese, in modo da dedicare più risorse in termini di spazio, tempo e denaro alle RTX 3000. Le GPU della nuova generazione di schede video vengono prodotte da Samsung, al contrario delle TU106 che invece sono sempre state prodotte da TSMC. Questo cambio di partner non dovrebbe comunque influire in modo notevole sui tempi di consegna, considerando che la fase di produzione delle schede video comprende una serie di componenti (GPU e memorie in primis) attualmente vittime della carenza di componenti.

Sappiamo bene che per sviare l’attenzione dalle GeForce RTX da parte dei non-gamer (miner et similia), Nvidia ha deciso di introdurre un limitatore per l’hash rate sulle nuove schede video (che arriveranno sul mercato con la sigla Lite Hash Rate) e allo stesso tempo progettare una nuova serie dedicata esclusivamente al mining di cryptovalute, tali CMP. Solo il tempo ci dirà se queste soluzioni garantiranno una ripresa del mercato o se la carenza globale di chip durerà ancora a lungo.

Questo switch USB per 2 PC è attualmente in offerta al 50% su Amazon!