Cinema e Serie TV

Sette titoli per sette giorni: aspettando il Natale su Sky Cinema Christmas

Proprio nella logica di un calendario dell’avvento, abbiamo deciso di aspettare il Natale con voi e in compagnia dei migliori film dedicati a questo speciale periodo dell’anno con un film per ogni giorno, trascorrendo le settimane con tanti titoli interessanti e magici. Se siete fan dell’atmosfera magica natalizia e non vedete l’ora di poter festeggiare questo giorno, perché non ingannare l’attesa con le migliori proposte offerte dalle piattaforme streaming a nostra disposizione? Dopo la nostra selezione di titoli natalizi su Netflix , su Prime Video e su Disney Plus, ecco a voi 7 titoli per 7 giorni a tema Natale Sky Cinema Christmas, tutti da scoprire insieme a noi!

I migliori titoli di Natale Sky Cinema Christmas

Una poltrona per due

Il classico film di Natale, Una poltrona per due (Trading Places) è un film del 1983 di John Landis, interpretato da Dan Aykroyd, Eddie Murphy e Jamie Lee Curtis che racconta la storia di Louis Winthorpe III, un agente di cambio di successo, esponente della Filadelfia più aristocratica e benestante, mentre Billie Ray Valentine è un senzatetto, per giunta insolente e imbroglione, che mendica elemosina spacciandosi per un veterano di guerra.

L’idea di base del soggetto è di origine letteraria, ossia La banconota da un milione di dollari, un racconto di Mark Twain, inoltre l’incipit, che descrive i due volti di Filadelfia è accompagnato dalle note de Le nozze di Figaro di Mozart si può notare come la sfida sia di grado elevato. Il film imperdibile per il periodo di Natale!

Natale in affitto

Natale in affitto (Surviving Christmas) è un film del 2004 diretto da Mike Mitchell, che vede protagonisti Ben Affleck e James Gandolfini. Il film, già pronto nel 2003, non fu proiettato per evitare di metterlo in competizione con l’altro film di Affleck, Paycheck, mail film ha avuto risultati piuttosto deludenti al botteghino.

Davanti alla prospettiva di passare un altro Natale da solo, Drew torna in pellegrinaggio nella sua casa d’infanzia e decide di “affittare” per le feste la famiglia di sconosciuti che vi si è insediata. Li paga 250 mila dollari, a patto che fingano di essere per lui una madre, un padre e un fratello minore. Ma Drew non ha fatto i conti con la sua “sorellastra” Alicia, legittima figlia dei suoi non genitori, che, tornata a casa la vigilia di Natale, vorrebbe mettere fine alla farsa. Natale in affitto s’inscrive nel novero dei film antifestivi, vera e propria crociata cinematografica con la missione di mostrare l’altro lato della medaglia del giorno universalmente dedicato alla riunione di famiglia e alla riconciliazione.

Natale all’improvviso

Charlotte e Sam Cooper hanno deciso di separarsi, ma non vogliono farlo sapere ai familiari che si uniranno a loro la vigilia di Natale per non turbare la festa. I due hanno due figli: Eleanor che, lasciata dal suo compagno, non vuole che i genitori lo sappiano e Hank che ha tre figli e oltre alla moglie ha perso il lavoro. In arrivo c’è anche Emma, sorella da sempre rivale di Charlotte, che si è messa nei guai con la polizia nonché il loro anziano padre Bucky che si è innamorato di una giovane cameriera.

Questa volta si trova ancora di fronte ad attori di alto livello dovendo gestire una sceneggiatura che intreccia il passato e il presente in attesa del futuro. Perché, come in Racconto di Natale di Charles Dickens (portato numerose volte sullo schermo, come vedremo) ma senza la presenza di un moderno Scrooge, la dimensione temporale qui è fondamentale. Tutti i personaggi hanno un presente in cui c’è qualcosa da tenere nascosto ai familiari ma, soprattutto, alla base di questo c’è un passato in cui si è originato l’imprinting delle relazioni attuali difficili che andrebbero mimetizzate sotto la spessa maschera del bon ton.

L’apprendista Babbo Natale – Il Natale di Nicholas

Babbo Natale non vorrebbe andare in pensione, ma le regole sono regole: è arrivato il momento di trovare e istruire un apprendista che prenda il suo posto. Il fortunato successore sarà scelto tra milioni di bambini, dovrà chiamarsi Nicolas, essere orfano, e avere un cuore puro. Dall’altra parte del mondo, c’è un bambino australiano che risponde perfettamente a tutti questi requisiti, ma la mancanza di fiducia in se stesso e le sue vertigini ne fanno un candidato che sembra sconfitto già in partenza.

Del resto si tratta di una grossa responsabilità che spaventerebbe anche il più coraggioso dei bambini. Riuscirà Babbo Natale a passare il testimone, a farsi sostituire dall’apprendista e a fargli scoprire il vero senso del Natale?

Il primo Natale

Il primo Natale è un film italiano del 2019 diretto e interpretato da Ficarra e Picone che racconta la storia di Salvo, un ladro di arte sacra che si professa ateo. Padre Valentino invece crede fortemente nella preghiera e nel presepe. Quando il primo tenta il furto della preziosa statua del bambino Gesù e il secondo lo scopre, l’inseguimento ha come esito un salto temporale. I due si ritrovano nella Palestina dell’anno zero dove Gesù sta per nascere.

Dalla loro collaborazione è nato un film che si rivolge al pubblico più ampio possibile (bambini compresi), senza però rinunciare a far pensare sulla condizione degli ultimi e dei meno agiati.

Fuga dal Natale

Fuga dal Natale (Christmas with the Kranks) è un film del 2004 di Joe Roth, interpretato da Tim Allen e Jamie Lee Curtis. È tratto dall’omonimo romanzo del 2001 di John Grisham, narrante la storia dei coniugi Krank, Luther (Tim Allen) e Nora (Jamie Lee Curtis) che vogliono evitare festoni e alberi di Natale per emigrare verso i caldi lidi caraibici.

Non hanno però fatto i conti con i vicini di quartiere, capitanati dal risoluto Vic Frohmayer (Dan Aykroyd), legati indissolubilmente alla tradizione, che non accettano di buon grado di vedere una casa senza addobbi. Come se non bastasse la figlia Blair decide di fare una sorpresa ai genitori e di venire a trovarli. Che decisione prenderanno i nostri due protagonisti?

S.O.S. fantasmi

S.O.S. fantasmi (Scrooged) è un film del 1988, diretto da Richard Donner, dove Francis Xavier Cross (Bill Murray), famoso dirigente di un’importante emittente televisiva americana, è intento nell’organizzazione di un musical da mandare in onda durante la notte della vigilia di Natale, ispirato alla novella di Charles Dickens Canto di Natale.

Cross è un uomo di successo, terribilmente avaro ed egocentrico, che vive esclusivamente per il suo lavoro, trascurando totalmente la sua vita privata e i suoi affetti più cari. Come se non bastasse, non ha amici, i suoi dipendenti non lo sopportano e la fidanzata Claire (Karen Allen) lo ha lasciato. Al lavoro, è riuscito a creare un clima teso e tutti lo temono. Solo la sua segretaria Grace riesce ancora a sopportare eroicamente la prepotenza del suo capo, ma lo fa esclusivamente per non perdere il posto di lavoro, di cui ha assolutamente bisogno essendo rimasta vedova e con 5 figli da crescere. Come andrà a finire?

Riscoprite insieme a noi la storia di Una Poltrona per due in blu-ray!