Auto

Tesla è il marchio di auto elettriche più amato secondo J.D Power

La società di analisi J.D Power ha dimostrato che la soddisfazione dei possessori di auto elettriche è decisamente alta, in particolare per quanto riguarda Tesla Model S, Model 3 e Kia Niro rispetto alle alternative presenti sul mercato.

L’82% degli acquirenti di auto elettriche è infatti convinto che non possederà mai più una vettura con motore termico, il test effettuato su un campione di 9632 automobilisti statunitensi ha inoltre sottolineando come il 95% degli intervistati si trovi decisamente bene sia con la rete di ricarica che con il coinvolgimento alla guida e la qualità generale, dando un punteggio medio superiore a 900 su 1000 di punteggio massimo; il 64% conferma di voler addirittura comprare solo elettriche dello stesso brand in futuro e anche tra coloro che hanno dimostrato poca soddisfazione per l’auto elettrica in loro possesso, ben il 77% ha affermato che cambierà brand ma si manterrà sempre sul mondo EV.

I fattori che J.D Power ha analizzato sono molteplici, con un particolare focus sui punti chiave che distinguono le auto elettriche dalle vetture tradizionali.

L’autonomia è infatti stata presa in considerazione approfonditamente in quanto è uno dei fattori, insieme alla velocità di ricarica, che incidono maggiormente nella scelta del veicolo oltre al brand, pesando del 20% sul voto generale.

La ricarica è infatti importantissima, solo Tesla è al momento capace di offrire una rete di ricarica dedicata ad alta velocità grazie ai Supercharger V3 e permettere una soluzione rapida e facile, senza iscrizioni, tessere o pagamenti sotto la pioggia.

Il piacere di guida è anch’esso un’aspetto da considerare e le elettriche, grazie al baricentro basso dato dalle batterie, partono già con una buona base di partenza rispetto alle auto tradizionali; inoltre, le EV hanno prestazioni mediamente superiori rispetto alle auto tradizionali, arrivando anche a risultati impressionanti come ad esempio la Model S Plaid con 1100 cv e 800 km di autonomia.

La convenienza economica è anche tangibile quando si parla di spese di manutenzione, andando ad annullare bollo e superbollo in Italia che, nel caso di Model S Plaid, si aggirerebbero intorno ai 10.000 euro annuali se avesse un motore tradizionale, senza contare i tagliandi del veicolo.

In cima alla classifica quindi troviamo Tesla Model S con ben 798 punti, seguita da Model 3 con 790 punti e la media del segmento era 782 con la Kia Niro.