Cinema e Serie TV

WandaVision, settimo episodio: tutti i riferimenti e le citazioni

Infrangere la quarta parete, il settimo episodio di WandaVision, lancia la serie di Disney+ dedicata ai due Avengers verso i due episodi finali, che si prospettano come fondamentali anche per il futuro del Marvel Cinematic Universe. WandaVision, infatti, rappresenta il primo passo della Fase Quattro dell’MCU, che dopo i ritardi imposti dal Covid si appresta a tornare al cinema nei prossimi mesi con Black Widow. Il primo film a essere legato agli eventi narrati in WandavVision sarà però il secondo capitolo delle avventure dello Stregone Supremo, Doctor Strange in the Multiverse of Madness, che potrebbe vedere proprio in Infrangere la quarta parete il proprio punto di origine. Ma sarà così?

wandavision 7 3

Come ben sappiamo, l’MCU è un complesso mosaico finemente realizzato, in cui i riferimenti e i punti di svolta della trama orizzontale della saga sono accuratamente pianificati. Infrangere la quarta parete non manca di onorare questa tradizione, grazie alla presenza di citazioni dell’MCU e di riferimenti alla dimensione fumettistica degli eroi Marvel, che si rivelano spesso degli importanti indizi per il futuro dei film con protagonisti i personaggi della Casa delle Idee. Pronti a scoprire con noi cos’è successo questa volta?

ATTENZIONE: Quanto segue contiene una serie di importanti spoiler sul settimo episodio di WandaVision

Una Modern Family

Continuando la sua narrazione metalinguistica, WandaVision arriva infine alla serialità televisiva dei primi anni del nuovo millennio, ispirandosi a popolari show come Modern Family o The Office. Infrangere la quarta parete si riferisce anche alla tendenza delle citate serie Tv di creare una sorta di dialogo tra protagonista e spettatore.

Anche la sigla, come sempre, omaggia una decade di storia delle serie TV. In questo caso, è da notare come la gran parte dell’intro di questo episodio sia focalizzato su Wanda, a ribadendo come sia lei la vera star dell’episodio, presentandola anche come creatrice della serie (indizio che sia lei la mente dietro la realtà di Westview?). Attenzione a uno dei messaggi che compaiono nella sigla, ‘I know what u are doing Wanda’, ‘So cosa stai facendo Wanda’, che sembra indicare che ci sia qualcun altro in azione a Westview, facendo sorgere un interrogativo: sarà chi si mostra a fine episodio o è un messaggio che arriva da qualcun altro, magari altrettanto dotato nelle arti mistiche e che vede le cose con un particolare ‘occhio’?

Rimanendo in tema di sigle e serie TV, il momento in cui viene svelata la vera identità di Agnes, assistiamo a una seconda mini-sigla, ispirata a I Mostri (The Munster), datata 1964.

La strana giornata di Wanda

Billy e Tommy sono alle prese con un atteggiamento strano della madre, improvvisamente egoista e palesemente fuori fase, al punto di perdere il controllo dei propri poteri. In Infrangere la quarta parete vediamo comparire diversi momenti ‘storici’ attraversati dalla sit-com, e anche i due piccoli rimangono coinvolti, quando i controller delle loro console mutano in modo da rispecchiare le diverse decadi, passando dagli storici Atari, ai controlli della Wii, passando dal GameCube.

wanda 7 1

Gradevole il fatto che gli abiti dei due ragazzini mostrino i colori dei costumi delle loro controparti eroistiche cartacee.

wanda 7 2

Continua la tradizione di mostrare Wanda intenta a far colazione con i suoi cereali preferiti, gli Sugar Snaps. In inglese, snap è un’onomatopea spesso usata per indicare lo schiocco di dita, un gesto che nell’MCU porta subito a ricordare Thanos, che proprio con un simile gesto dimezzò la vita nell’universo al termine di Avengers: Infinity War. Un’azione che ha segnato profondamente Wanda, che in quell’occasione aveva irrimediabilmente perso il suo amato Visione.

Visioni del passato

In Infrangere la quarta parete Visione, dopo esser stato riportato all’interno Westview, si muove all’interno della cittadina assieme a Darcy, rimasta intrappolata nell’Esa dopo gli eventi di Nuovissimo Halloween spaventacolare! Tocca alla scienziata colmare le apparenti lacune del sintezoide in merito al suo passato, ricordando la sua nascita (Avengers: Age of Ultron).

wandavision 7 4

Cita la sua matrice mentale originale, ossia la I.A. Jarvis, creata da Tony Star sul modello del fedele maggiordomo del padre. Personaggio che, nella sua versione umana, abbiamo visto in azione nella serie Agent Carter e in Avengers: Endgame durante la visita di Tony e Cap alla base militare segreta dello S.H.I.E.L.D. negli anni ’70.

Chi è diventata Monica?

Dall’episodio precedente, abbiamo saputo che Monica, a causa dei suoi passaggi attraverso la barriera dell’Esa, ha subito dei mutamenti che avevano fatto temere Darcy che la donna potesse avere subito danni irreparabili. In Infrangere la quarta parete, nonostante le raccomandazioni ricevute, Monica decide di sfidare la sorte e attraversare nuovamente la barriera. Occasione che, come vediamo quando raggiunte Westview, sembra averle donato dei poteri, visto come ora riesce a vedere l’energia in azione nella cittadina e padroneggiarla come propria forza. Sarà in grado di dominarla?

wandavision 7 5

Forse dovrebbe ascoltare le voci sentite durante l’attraversamento della barriera energetica. A darle coraggio, infatti, sono i ricordi delle voci di Carol ‘Captain Marvel’ Danvers e di Nick Fury. Soprattutto quest’ultimo sembra alludere ai suoi nuovi poteri, quando profeticamente dice

“Solo se imparerari a controllarli come tua zia Carol”

E zia Carol è, ovviamente, Carol Danvers.

Giù la maschera, strega

Il colpo di scena dell’episodio è scoprire la vera identità di Agnes: Agatha Harkness. I fan dei fumetti Marvel avevano già preventivato questo colpo di scena, ma la sua presenza in WandaVision e il modo in cui si palesa apre nuovi scenari per l’MCU. A partire da come Agnes svela la sua vera identità:

“Pensavi di esser l’unica con i poteri magici in città?”

Frase che riconosce magica dei poteri di Wanda, che fino a ora erano stati considerati come una conseguenza della sua esposizione alla Pietra della Mente usata dall’Hydra per dare a lei e al fratello Pietro i loro poteri. Una prima retcon in tal senso era arrivata, nel 2019, dal Marvel Studios Visual Dictionary, in cui Wanda era indicata come una strega, lasciando intendere che la Gemma dell’Infito avesse solo risvegliato i poteri latenti di Wanda, ma è in questo episodio di WandaVision che per la prima volta si parla di magia. Tornando ad Agatha, nei comics il suo personaggio ha un rapporto ambiguo con Wanda, essendone stata maestra, amica e in alcune occasioni anche avversaria. In WandaVision, con questa rivelazione, sembra essere inserita nella sua versione malvagia, ma mancando ancora due puntate tutto può ancora succedere.

wandavision 7 8

Parlando di magia, nell’MCU fin’ora il massimo esponente delle arti arcane era il Dottor Strange. Difficile non fare un collegamento tra le due streghe della serie Disney+ e lo Stregone Supremo, che sappiamo già avrà modo di interagire con Wanda nel prossimo film a lui dedicato.

Alcuni dettagli dell’antro sotterraneo di Agnes sembrano chiamare direttamente in causa la magia, creando un legame con l’ex chirurgo interpretato da Benedict Cumberbatch, grazie alla presenza di un grimorio, che sembra rifarsi al Libro di Cagliostro visto in Dottor Strange e ad alcuni volumi di grande potere magico presente nei comics come i Libri di Shuma-Gorath e Vathelos il Cieco. La presenza del libro, inoltre, potrebbe alludere al fatto che un altro potere magico sia all’opera, considerato che dalle pagine del volume sembra permeare un’inquietante luce arancione, mentre i poteri di Agatha sono caratterizzati da tinte porpora.

Nexus

Gli spot in WandaVision hanno sempre un significato e in Infrangere la quarta parete il citato tranquillante potrebbe essere un riferimento al Nexus, una dimensione magica in cui ogni possibile realtà entra in correlazione. Nell’MCU viene citato fugacemente in Thor: The Dark World, ma nei fumetti ha un ruolo più importante. Nato dopo un incantesimo mal eseguito nelle Everglades della Florida, il Nexus diventa un luogo di grande e pericoloso potere magico, che viene difeso da Man-Thing.

La presenza del Nexus in WandaVision potrebbe essere il cardine su cui verrà sviluppato nell’MCU il concetto di multiverso. Sappiamo già che sarà centrale in Doctor Strange in the Multiverse of Madness e anche i futuri progetti di altri eroi Marvel, come Spider-Man, sembrano contemplare l’impiego di realtà multiple. Che in questo modo si stia dando concretezza a questa intrigante evoluzione narrativa?

WandaVision: Infrangere la quarta parete

Infrangere la quarta parete ha un ruolo scomodo, all’interno di WandaVision: preparare al gran finale. Questi episodi non sono pensati per stupire, ma hanno un ruolo preparatorio culminante spesso con un colpo di scena finale che predispone gli spettatori alla curiosità per le ultime battute della storia. Schaeffer non tradisce questa consuetudine, orchestrando una puntata scolastica, ben gestita ma che sembra perdere parte della dinamicità dei precedenti episodi.

wandavision 7 8

La rivelazione della vera identità di Agatha e il manifestarsi dei poteri di Monica sono gli unici due scossoni emotivi di Infrangere la quarta parete, che possono colpire maggiormente coloro che non hanno familiarità con i comics Marvel, mentre i Veri Credenti, come definiva Stan Lee i suoi lettori, avevano già intercettato queste possibilità, reagendo con un sorriso a queste due conferme.

Il vero snodo emotivo sarà nei prossimi due episodi, quando il tono di dark magic dovrà trovare piena concretezza e la serie dovrà darci anche alcune risposte. Vedremo in azione il Dottor Strange? Chi sarà il famoso amico ingegnere di Darcy, forse Adam ‘Blue Marvel’ Brashear? Le ultime due puntate di WandaVision potrebbero essere molto intense!

Gli episodi precedenti

Potete vedere WandaVision sottoscrivendo un abbonamento a Disney+