Realtà Virtuale

Half-Life Alyx: data di uscita, trama e gameplay

È trascorso più di un decennio da quando Half-Life 2: Episode 2 ci mostrò per l’ultima volta cosa volesse dire vestire i panni di Gordon Freeman. Ci asciugammo gli occhi lucidi giunti alla fine di quel tumultuoso viaggio e spegnemmo tutto, inconsapevoli del fatto che il tanto atteso seguito si sarebbe fatto attendere a lungo. Non sarà neanche il 2020 l’anno di Half-Life 3, ma il sogno di potervi un giorno mettere le mani sopra vive in Half-Life Alyx, gioco VR di prossima pubblicazione che ha un grande destino da compiere: rendere giustizia al nome che porta e proiettarci in una nuova era per i giochi in Realtà Virtuale.

Quando Valve decide di tornare alla ribalta con un titolo come Half-Life le aspettative sono molte e anche pesanti. La saga del Dr. Freeman ha sempre giocato a scardinare le convenzioni. Ha mostrato che un’altra via per gli sparatutto era possibile e ha ispirato un nuovo filone di giochi, ora Half-Life Alyx potrebbe fare lo stesso, mettendo buone idee al servizio di una tecnologia che è ben lontana dagli scenari catastrofistici che le si erano attribuiti. In questo articolo abbiamo raccolto tutto ciò che sappiamo sulla futura creazione di Valve per arrivare preparati alla sua uscita.

Aggiornamento 24/03/2020

Half-Life Alyx è finalmente stato rilasciato e le prime persone che hanno avuto modo di provarlo ne stanno parlando con grande entusiasmo. Non poteva essere altrimenti, visto quanto era atteso un nuovo capitolo della serie. Alyx, pur essendo un titolo VR, è pur sempre un vero Half-Life, anche a livello di programmazione.

Abbiamo infatti scoperto che Half-Life Alyx include alcune parti del motore di gioco Source e di Half-Life 2, compresi alcuni fix a bug e glitch che hanno reso complesso lo sviluppo del secondo capitolo. Il team ha infatti trasporti intere sezioni di codice, evitando di cambiarle per non rischiare nuovi problemi.

Sempre in tema di curiosità, Gabe Newell ha parlato del gioco e anche di uno argomento a lui molto caro: le interfacce cervello-computer. Newell afferma che tale tipo di tecnologia, nota ai più per il film Matrix, sia molto più vicina di quanto si pensi. Siamo quindi prossimi all’introduzione di nuove forme di intrattenimento sperimentali. Così come Half-Life si è spostato verso la VR con Alyx, in futuro i videogame potrebbero tentare nuovi modi per avvicinarsi ai giocatori.

Parlando però di qualcosa di più concreto, è stato affermato che non ci sono altri progetti in sviluppo: due titoli per VR, nominati nel 2017, sono stati cancellati e quindi per ora non ci sono conferme per nuovi titoli. Pare che dovremo “accontentarci” di Half-Life Alyx: per giocarlo abbiamo però bisogno di un visore e relativi hardware di input; ecco a voi una guida per sapere tutto quello che vi serve.

Inoltre, i giocatori che hanno già finito Half-Life Alyx sono rimasti colpiti dal finale: se non temete gli spoiler, potete trovare tutte le informazioni sul finale nella nostra notizia dedicata.

Trama, ambientazione e personaggi

Valve è stata molto attenta a non rivelare troppi dettagli sulla storia di Half-Life Alyx, del resto chiunque abbia mai giocato un titolo della serie sa che la componente narrativa è uno degli aspetti chiave del gioco e in Alyx non sarà da meno. Il titolo offrirà infatti un’esperienza in linea con i capitoli principali sia in termini di durata – approssimativamente ci si deve aspettare una durata simile ad Half-Life 2 – sia in termini di gameplay con fasi di azione alternate a risoluzione di puzzle ed esplorazione. Anche se Valve non si è voluta sbottonare troppo, ha lasciato qualche evidente sorpresa tra cui il ritorno dell’enigmatico G-Man.

Ciò che possiamo dire con più certezza, che risulta abbastanza evidente dai trailer e dai comunicati ufficiali, è che Half-Life Alyx è assimilabile a un interquel, cioè un capitolo ambientato dopo gli eventi di Half-Life ma che precede i fatti di Half-Life 2. I giocatori avranno l’occasione di controllare Alyx Vance, l’intraprendente spalla di Gordon in HL2, mentre lavora al fianco del padre Dr. Eli Vance per contrastare le forze dei Combine che tengono in scacco gli esseri umani. Come si legge sul sito ufficiale, i due hanno continuato la loro attività scientifica clandestina, svolgendo ricerche critiche e costruendo strumenti di inestimabile valore per la causa.

Half-Life: Alyx sarà ambientato a City 17. Dai filmati e dalle immagini possiamo apprendere che sta avvenendo la costruzione della Cittadella. Si tratta dell’enorme struttura torreggiante che serve da centro decisionale per l’impero Combine e che spicca sui fatiscenti resti della città. Tutto sembra indicare che la Guerra delle Sette Ore, l’evento che ha visto capitolare la Terra contro le avanzate risorse belliche dei Combine, sia un trauma che ancora sconvolge la popolazione. Gli esseri umani stanno ancora facendo i conti con questa nuova forma di dominio e i più coraggiosi, guidati dall’astuzia e la preparazione della famiglia Vance, si stanno unendo alla resistenza.

Alyx Vance, per chi ha avuto modo di apprezzarla in Half-Life 2, non è mai stata solo una figurina messa a far bella presenza per far ben figurare l’eroe di turno. La ragazza è una abile hacker in grado di manomettere i sistemi Combine, caratteristica che può rendere interessante il suo ruolo nella risoluzione di puzzle ambientali. Alyx è anche una formidabile combattente; più volte si è dimostrata in grado di tenere testa a più di un avversario padroneggiando armi da fuoco o battendosi a mani nude. Data la natura interamente VR del titolo, Alyx è il personaggio perfetto con il quale poter sperimentare diversi stili di combattimento e usare simultaneamente due mani per compiere diverse interazioni.

Sviluppo e gameplay

Valve inizia a sperimentare in Realtà Virtuale con Portal, ma il gioco non si presta molto bene alle dinamiche di questa tecnologia e decide di provare con Half-Life che offre molte più possibilità di sfruttare tutta la potenza della Realtà Virtuale combinata alla flessibilità del motore di gioco Source 2. Il team di sviluppo, inizialmente sulla cinquantina di persone, è arrivato a toccarne 80 facendo di Half-Life: Alyx il titolo con la più grande squadra di lavoro alle spalle. Al progetto partecipano veterani dell’industria già in precedenza impiegati sui capitoli della serie e nuove personalità, come gli sviluppatori di Campo Santo acquisita da Valve, che hanno contribuito a portare idee fresche per il franchise.

Valve sta sviluppando un’esperienza il più possibile accessibile ai giocatori, in particolare ai neofiti della realtà virtuale. Si potrà giocare Half-Life: Alyx col tracking room scale, seduti o in piedi, e con funzionalità di movimento che includono il teletrasporto per spostarsi da un punto A ad un punto B designato, lo shift per muoversi gradualmente tra due punti e il movimento continuo che permette di usare la levetta analogica per gli spostamenti. Half-Life Alyx, a seconda del controller, presenta due stili di controllo: con rilevamento delle dita tipico del visore Index per una più naturale esecuzione dei gesti e attraverso i grilletti.

Ad aiutare Alyx in tutte le sue azioni ci saranno i “Guanti Gravitazionali” che le permettono di interagire con l’ambiente per tirare letteralmente su dalla loro posizione oggetti e avvicinarli a sé, utilizzare le interfacce dei sistemi computerizzati o lanciare granate e altri oggetti contro i nemici. Dal momento che Half-Life Alyx è un gioco pensato esclusivamente per la realtà virtuale, nei vari video di gameplay si vede come armi ed oggetti siano tenuti a una mano, in modo che i giocatori possano avere sempre una mano libera per interagire con gli ambienti, dare il via ad altre azioni in-game e controllare il proprio stato di salute dai dettagli veicolati dai guanti.

In uno dei frammenti più concitati vediamo Alyx usare la portiera di una macchina come riparo mentre con l’altra mano fa fuoco. Avere una mano sempre libera permette di poter combattere con un effetto sorpresa come si può notare nel momento in cui la giovane sale le scale per raggiungere la piattaforma dove si trova il nemico ed esplode un colpo senza esporsi del tutto. Dato che l’esperienza vuole avvicinarsi alla sua controparte reale, sarà necessario imparare anche a svolgere attività che oggi deleghiamo spesso alla pressione di un tasto, come il ricaricare la propria arma da fuoco prima di uno scontro.

Dai pochi frammenti di gameplay visibili c’è stato spazio sia alla componente puzzle che al combattimento, ma grande importanza è stata data anche alla personalizzazione dell’arma in uso. Nel corso del gioco si troveranno stazioni di aggiornamento sia medico che tecnologico. In particolare, quest’ultima mostra tutti i miglioramenti applicabili a un’arma come un mirino reflex o laser per la propria pistola. In un altro frangente di gioco si può notare invece come Alyx trasformi la sua arma in un lanciagranate improvvisato, raccogliendo un dispositivo esplosivo dalla stanza e montandolo alla canna.

Half-Life Alyx: data di uscita

Half-Life: Alyx uscirà il 23 marzo 2020 e sarà venduto a un prezzo di 49,99 euro. Il gioco sarà compatibile con tutti i dispositivi VR, tra cui, Valve Index, HTC Vive, Windows Mixed Reality e dispositivi Oculus Rift e Oculus Quest collegato tramite cavo. Tutti i possessori di un visore Valve Index potranno scaricare il gioco gratuitamente. Per ingannare l’attesa, Half-Life, Half-Life 2 e tutti gli episodi sono giocabili gratuitamente fino al lancio di Alyx.

L’annuncio di Half-Life Alyx ha fatto terminare velocemente le scorte di visori Index che torneranno disponibili per l’acquisto lunedì 9 marzo. Chi ne fosse già in possesso o è stato fortunato a ordinarne uno, può accedere tramite SteamVR Home ad alcune aree d’esempio da giocare prima del 23 marzo. Una di queste è uno spazio all’aperto presso City 17, all’ombra della Cittadella in costruzione. L’altro è il laboratorio di Russell, che nel gioco finale aiuterà Alyx con i suoi piani per affrontare i Combine.

L’interattività di questi scenari è limitata e non rappresenta la qualità finale, ma sono un esempio tutto sommato buono per farvi un’idea. Oltre alle ambientazioni esclusive, i possessori di Index ottengono skin per decorare l’arsenale di Alyx e contenuti speciali per Counter-Strike: Global Offensive a tema. Se non possiedi un Valve Index ma desideri provare questi ambienti in VR prima del 23 marzo, puoi chiedere a un proprietario di Index di ospitare una sessione per te.

Half-Life Alyx sarà in aggiunta compatibile con Steam Workshop, infatti qualsiasi giocatore può costruire i propri livelli e contribuire a creare nuove ambientazioni per la community grazie al Source 2. Hammer, il software di creazione dei livelli di Valve è stato aggiornato con tutti gli strumenti e le componenti per la Realtà Virtuale.

Visto che il gioco non può funzionare al di fuori della VR, in molti si sono chiesti se ci sarà mai una chance di vedere il gioco su PlayStation. Valve non ha del tutto escluso la possibilità e valuterà un eventuale approdo di Half-Life Alyx per PS VR. Se la risposta ad Alyx sarà positiva, inoltre, Valve non esclude la realizzazione di nuovi giochi basati sull’amato franchise.

Preordina la tua copia di Half-Life: Alyx per non perderti il prossimo capitolo dell’affascinante gioco Valve!