Cinema e Serie TV

WandaVision: Tutto quello che dovete sapere

Manca sempre meno all’arrivo su Disney+ di WandaVision, la serie ambientata nel Marvel Cinematic Universe che analizzerà il rapporto tra due valorosi membri degli Avengers, la potente Wanda Maximoff (interpretata da Elizabeth Olsen) e il redivivo Visione (interpretato da Paul Bettany). Dopo aver “spulciato” il primo trailer alla caccia di riferimenti ai fumetti e easter-egg, vi proponiamo un recap per arrivare pronti all’inizio della serie senza dover riguardare film interi!

Le origini

Wanda fa sua prima apparizione nella scena mid-credit di “Captain America: The Winter Soldier” del 2014, dove la troviamo imprigionata assieme al fratello gemello Pietro (il velocista Quicksilver) in una base segreta dell’Hydra, in Sokovia, diretta dal malvagio Barone Von Strucker. La loro storia verrà spiegata nella pellicola successiva, “Avengers: Age of Ultron” e nel fumetto prequel al film “Quest’isola scettrata”. I due giovani sokoviani hanno perso i genitori a seguito della guerra civile nel proprio paese e, nello specifico, grazie a un bombardamento effettuato con le armi intelligenti della Stark Industries.

Durante una manifestazione di piazza si offrono volontari per degli esperimenti scientifici tenuti dal Dottor List, un associato alla temibile Hydra la quale, venuta in possesso dello scettro di Loki, lo utilizza per creare armi e donare dei particolari poteri agli umani. Di tutte le cavie sopravvivono solo i due che, a seguito degli esperimenti, si ritrovano dotati di poteri straordinari. L’irruente Pietro ottiene la super velocità, mentre Wanda manifesta delle capacità telecinetiche e telepatiche che sembrano quasi magiche.

Avengers: Age of Ultron

Il primo “scontro” con i Vendicatori avviene all’inizio del film, durante il raid che il gruppo di eroi compie in Sokovia per smantellare la base Hydra. I gemelli, inizialmente, danno filo da torcere agli impreparati Avengers. Pietro riesce a distrarre un attonito Occhio di Falco quel tanto che basta per permettere che l’arciere rimanga gravemente ferito dalle armi Hydra, mentre Wanda riesce a ipnotizzare brevemente Iron Man, mostrandogli un oscuro futuro in cui tutti gli Avengers sono morti a causa sua. Proprio grazie a questa visione, Wanda decide di fermare il fratello dall’uccidere Stark e di lasciare che quest’ultimo prenda lo scettro di Loki. Non avranno bisogno di ucciderlo perché lui stesso sarà, indirettamente, la causa dei propri guai.

Con il possesso dello scettro e terrorizzato dall’idea che la visione apocalittica possa realizzarsi, Tony mette in atto assieme a Bruce Banner il suo piano per “proteggere il mondo con un’armatura”, il progetto Ultron. Già da prima Tony ha iniziato a impiegare, in supporto agli Avengers, una serie di droidi, la Iron Legion, per scopi di peace-keeping e di soccorso in zone di guerra. Con l’enorme rete neurale scoperta all’interno dello scettro, è convinto che riuscirà a creare una intelligenza artificiale ben più potente della sua creazione JARVIS per poter coordinare e gestire la Iron Legion. Purtroppo il piano non va come sperato e Ultron, dopo aver “ucciso” JARVIS, si ribella ai suoi creatori, minacciando il mondo e prendendo il controllo di tutti i mezzi di comunicazione informatici a esclusione dei codici nucleari, misteriosamente tenuti nascosti da un alleato invisibile.

Wandavision Scarlet Quicksilver

Giocando sull’odio che i due gemelli provano per Stark e gli Avengers, Ultron riesce a reclutarli come alleati e, grazie a loro, recupera un importante carico di vibranio, facendo ripiegare i Vendicatori che si trovano ad affrontare terrificanti illusioni mentali e un Hulk controllato da Wanda. In seguito alla batosta, Thor decide di lasciare il gruppo per cercare di trovare un senso alle visioni apocalittiche che lo attanagliano, mentre il resto del team intuisce che il piano di Ultron è quello di recuperare a Seoul la tecnologia della Dottoressa Cho, in grado di fare una “stampa 3d” di tessuti sintetici che possano integrarsi con quelli viventi, accelerando i processi di guarigione. Unendo questa tecnologia (già utilizzata per guarire Clint) al vibranio e alla rete neurale all’interno dello scettro, il diabolico androide mira a costruirsi un nuovo, potentissimo corpo in cui far risiedere la propria coscienza. Scoperti i piani di distruzione globale, Wanda e Pietro fuggono inorriditi e si alleano con gli Avengers per fermare Ultron, riuscendo a sottrargli la “culla rigenerativa” dove risiede il corpo sintetico.

Sebbene abbiano tutto il gruppo contro, Tony e Bruce cercano di ripetere l’esperimento fallito con Ultron, cercando di trasferire nel corpo sintetico l’intelligenza artificiale che li ha aiutati finora in “incognito”: JARVIS. Dopo un breve alterco che vede Captain America e i gemelli Maximoff come primi oppositori, irrompe Thor che, con sorpresa di tutti, utilizza i propri poteri per completare rapidamente il processo di upload, dando vita a un nuovo essere basato su JARVIS e con un equilibrio e un rispetto per la vita umana superiori a quelli di Ultron… Visione. Interrogato sul perché del suo gesto, Thor spiega di aver trovato un senso alle sue visioni: la pietra all’interno dello scettro di Loki, ora incastonata sulla fronte del nuovo alleato, è una delle sei Gemme dell’Infinito, gli artefatti cosmici più potenti del creato, e avere una forza del genere dalla loro parte potrà essere di grande aiuto conto il malvagio androide.

Questi, non potendo accedere ai codici nucleari, ha deciso di ripiegare sull’utilizzo di una tecnologia che permetta di sollevare l’intera capitale della Sokovia e di schiantarla al suolo, provocando l’impatto apocalittico di una meteora. Gli Avengers, forti dei tre nuovi alleati, riescono a fermare e a distruggere Ultron, ma non senza il sacrificio di Pietro, rimasto ferito mortalmente nel tentativo di salvare Occhio di Falco. Wanda, per superare il lutto, deciderà di unirsi a una nuova squadra di Avengers assieme alle nuove reclute Visione, Falcon e War Machine, legando particolarmente con il sintezoide.

La guerra civile

In “Captain America: Civil War” ritroviamo la nuova squadra a Lagos per cercare di fermare un attentato terroristico da parte di Crossbones, uno dei membri dell’Hydra infiltrato nello SHIELD rimasto sfigurato durante il precedente film su Cap. Nel tentativo di vendicarsi con il vendicatore a stelle e strisce, Crossbones decide di sacrificarsi e di farsi esplodere a pochi centimetri da lui e solo l’intervento di Wanda riesce a salvare il capitano. Purtroppo però, la Avenger non riesce a trattenere a lungo l’esplosione che porterà a diverse vittime tra i civili. Questo episodio, assieme alla battaglia di New York del primo “The Avengers“, a quanto successo in Washington D.C. durante “Captain America: The Winter Soldier” e in Sokovia con Ultron, porterà le Nazioni Unite a un giro di vite: o i Vendicatori decideranno di agire in base a quanto da loro emanato firmando i cosiddetti “Accordi di Sokovia” o verranno ritenuti fuorilegge e obbligati a sciogliersi.

capitan america civil war

Questo porterà a una vera e propria Guerra Civile tra eroi, tra chi crede di dover agire senza alcun vincolo (Captain America) e chi ritiene che lavorare sotto le N.U. possa essere il minore dei mali (Iron Man). Visione, vicino per idee alla fazione di Tony, si trova nell’ingrato compito di “carceriere” di Wanda, evitando che la pubblica opinione si inasprisca ancora di più nel vederla in azione. Questo porterà a un vero e proprio conflitto tra i due che, pur avendo a cuore l’altro, si trovano a combattere su fronti opposti. La battaglia finirà male per entrambi, con Wanda incarcerata assieme agli altri “ribelli” nel Raft, la prigione sottomarina per super-esseri guidata dal Generale Thaddeus “Thunderbolt” Ross, e Visione che causa accidentalmente la tremenda caduta che paralizzerà War Machine. Alla fine della Guerra Civile sarà Steve Rogers (ormai abbandonati i panni e lo scudo di Captain America ed entrato in clandestinità) a liberare i compagni dal Raft e permettere che Wanda possa ricominciare “il discorso” lasciato in sospeso con Visione.

Breve, ma intenso

Due anni dopo, in “Avengers: Infinity War, ritroviamo la coppia in Scozia. Entrambi hanno deciso di lasciarsi alle spalle le loro carriere da eroi e di vivere a pieno i sentimenti che provano l’uno per l’altra. L’idillio sarà di breve durata visto che saranno raggiunti dagli scagnozzi di Thanos con l’obiettivo di recuperare la Gemma della Mente dalla fronte di Visione. Riescono quasi nell’intento ferendo gravemente il sintezoide e solo l’intervento di Steve Rogers, Falcon e Black Widow permetterà alla coppia di salvarsi. Con Visione ferito e Tony Stark disperso nello spazio con Strange e Spider-Man, i nostri decidono di volare in Wakanda dove ad attenderli troveranno Pantera Nera/T’Challa e la geniale sorella Shuri. Dopo una iniziale richiesta di Visione all’amata di distruggere la gemma (solo lei è potente abbastanza da farlo), di fatto sacrificando la sua vita, la coppia si affida a Shuri per tentare di separare la gemma da Visione senza provocarne la morte. L’operazione inizia mentre fuori impazza la battaglia tra le tuppe di Thanos e quelle wakandiane e Wanda è costretta a lasciare Shuri senza scorta per aiutare gli Avengers in difficoltà. Questa si rivela essere una trappola che permette ai malvagi di raggiungere Visione e di ferirlo ulteriormente.

Wanda Vision Infinity War

Per evitare che Thanos riesca a completare il Guanto dell’Infinito e porre così fine a metà della vita nell’universo, Wanda è costretta a distruggere la gemma di Visione e, con essa, l’amato. Thanos, però, già in possesso della Gemma del Tempo sottratta a Strange, “riavvolge il nastro” e uccide personalmente il sintezoide, strappandogli dalla fronte la gemma ripristinata. Con il potere assoluto in mano, Thanos attua finalmente il suo piano e, con uno schiocco di dita, polverizza metà della vita dell’universo. Wanda compresa.

La vendetta

Ci spostiamo nel 2023 con “Avengers: Endgame” e i nostri eroi, nel tentativo di ripristinare le vite falciate dal folle titano, si trovano a viaggiare nel tempo per recuperare le gemme (distrutte nel presente) in altri momenti storici e creare così un altro Guanto dell’Infinito. Riusciranno nel loro intento grazie allo schiocco di dita di Hulk, ma attireranno a se anche il Thanos del 2014, desideroso di bissare il successo della sua controparte futura. Nella epica battaglia tra l’armata del titano e gli Avengers tornerà anche Wanda, furiosa con il malvagio per la morte di Visione (che, non essendo morto per lo “snap“, non tornerà in vita).

Wanda Endgame

Pur non essendo lo stesso Thanos che ha compiuto il “visionicidio” (nel 2014 il titano non aveva ancora incontrato gli Avengers), la furente Wanda lo colpirà duramente, mostrando una potenza finora mai sospettata e, letteralmente, “sbucciandolo” dalla sua armatura. Alla fine della battaglia la troviamo tra le persone presenti al funerale di Iron Man, morto per sconfiggere Thanos. Assieme a lei, Occhio di Falco, anch’egli in lutto per la morte dell’amica Natasha, sacrificatasi per recuperare la Gemma dell’Anima.

E adesso?

Come è tornato in vita Visione? E come mai ha ancora la Gemma della Mente bella incastonata nella fronte? E che sta succedendo alla coppia? Questi e un’infinità di altri quesiti troveranno risposta (si spera) a breve su WandaVision.  La serie, la prima ambientata nel Marvel Cinematic Universe prodotta direttamente dai Marvel Studios, è una esclusiva Disney+ inizialmente prevista per dicembre 2020 e ora fissata al 15 gennaio 2021. Il cast comprende, oltre ai già citati Elizabeth Olsen e Paul Bettany, Randall Park (che riprende i panni dell’agente Jimmy Woo visto su Ant-Man and The Wasp), Kat Dennings (nei panni di Darcy Lewis, già incontrata in “Thor” e in “Thor: The Dark World”), Teyonah Parris (Monica Rambeau) e Kathryn Hahn (la vicina di casa Agnes). Qui di seguito la sinossi ufficiale

WandaVision mischia lo stile da sitcom classica al Marvel Cinematic Universe, dove Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany), due super esseri che stanno vivendo la loro vita in provincia, iniziano a sospettare che nulla è ciò che sembra. La serie è diretta da Matt Shakman e scritta da Jac Schaeffer. WandaVision debutterà quest’anno su Disney+.

WandaVision, e tutte le future serie dedicate agli eroi del Marvel Cinematic Universe le potete trovare in esclusiva su Disney+